Come Aumentare Iscritti su YouTube nel 2022?

333

Perché è importante aumentare gli iscritti su YouTube?

Gli iscritti di un canale YouTube, insieme al numero di like, visualizzazioni, commenti e condivisioni, sono un indice importante della popolarità di un influencer.

Un canale YouTube che riesca ad aumentare gli iscritti potrà:

  • Ricevere delle offerte dalle aziende in cerca di collaborazioni e sponsorizzazioni pagate.
  • Ricevere soldi dalle pubblicità posizionate prima, durante e dopo i video/live.
  • Ottenere una migliore indicizzazione all’interno di YouTube e Google, ottenendo così sempre più interazioni.

Esistono una serie di accortezze che consentono di crescere su YouTube, ma non sempre è possibile vedere i propri iscritti aumentare in breve tempo.

 1. Compra iscritti YouTube

Se volete far crescere velocemente il vostro canale mentre aspettate che le strategie di marketing facciano effetto, potreste valutare l’idea di comprare iscritti su YouTube presso una o più piattaforme di fiducia. Tra i servizi più sicuri della rete, si trovano ComprareFollower e SocialBoss.

Entrambi i siti sono in grado di rispettare la privacy del cliente in tutte le fasi di acquisto:

  • Per completare l’acquisto degli iscritti, non serve inserire la password del canale YouTube al quale assegnare i followers.
  • I dati del cliente non vengono raccolti né conservati; per effettuare l’ordine servono solo un indirizzo email e il link del canale a cui assegnare gli iscritti.
  • Se desiderate boostare maggiormente il vostro canale, oltre agli iscritti potrete comprare anche visualizzazioni e like.
  • La consegna degli iscritti avviene in un arco temporale più lungo, per simulare un aumento di iscritti fisiologico.
  • Se desiderate un pacchetto di iscritti personalizzato, lo potrete richiedere all’assistenza clienti.
  • Il numero di iscritti comprati potrebbe calare del 5-20%; se il calo fosse maggiore, potrete rivolgervi al servizio di assistenza per farvi aumentare gli iscritti nuovamente senza spese aggiuntive.
  • I siti sono dotati di una sezione dedicata alle domande più frequenti.

Tenete a mente che acquistare iscritti è una violazione dei termini di utilizzo di YouTube; per evitare penalità, è fondamentale affidarsi a servizi in grado di aggirare l’algoritmo di YouTube e simulare quindi una crescita di iscritti il più naturale possibile.

ComprareFollower

ComprareFollower è un sito specializzato nel miglioramento delle statistiche di YouTube, Instagram, Twitter, Facebook, Spotify, SoundCloud e TikTok. Per quanto riguarda YouTube, è possibile effettuare un’opera di marketing completa per aumentare gli iscritti, i like, le visualizzazioni e i commenti del canale.

Non esistono pacchetti gratuiti di prova; tuttavia, il pacchetto più piccolo permette di ricevere 50 iscritti in 24-48 ore al prezzo di 8,29€, mentre il pacchetto più grande, da 5000 iscritti, costa 289,99€ e richiede tra le 14 e le 23 settimane per completare la consegna.

ComprareFollower non vende pacchetti troppo grandi per non creare problemi ai suoi clienti e al loro canale YouTube, che potrebbe essere soggetto a sanzioni per il mancato rispetto dei termini di utilizzo.

Comprare iscritti su YouTube.

SocialBoss

SocialBoss è un sito in grado di boostare molte piattaforme oltre a YouTube, tra cui Spotify, Instagram, Twitter, Facebook, TikTok e molte altre.

Il pacchetto di iscritti più piccolo consta di 50 iscritti al prezzo di 9,99 $, che verranno consegnati in 24-48 ore. Il pacchetto più grande, invece, vi aggiungerà 2000 iscritti per 149,99 $.

Questo pacchetto richiede dalle 3 alle 5 settimane per essere consegnato. Il servizio di consegna è volutamente lento, per imitare una crescita naturale.

 2. Personalizza il tuo canale il più possibile

Dal 2010 in poi, YouTube ha assunto un design sempre più minimalista che ha ridotto al minimo lo spazio dedicato alla personalizzazione; tuttavia, ogni utente dispone di diversi strumenti particolarmente efficaci per attirare il pubblico.

La prima cosa che dovrete scegliere è l’immagine profilo: deve essere significativa e in linea con i contenuti o con il proprietario del canale YouTube. Se disponete di altri profili social potreste utilizzare la stessa immagine dappertutto, così da rendervi immediatamente e facilmente riconoscibili. L’immagine del profilo deve avere una risoluzione di almeno 98×98 pixel, ma dimensioni inferiori ai 4 MB.

Una volta scelta l’immagine profilo, è importante selezionare anche il banner, ovvero l’immagine che verrà visualizzata nella parte alta del canale YouTube.

Prima di approvare un’immagine, assicuratevi che venga visualizzata correttamente su PC, televisore e smartphone. La risoluzione minima è di 2048×1152 pixel, con una dimensione massima di 6 MB. Molti youtuber usano il banner per sponsorizzare i giorni di uscita dei video, il proprio business o i social network associati al canale YouTube.

Una volta personalizzata la parte estetica, dovrete organizzare correttamente anche video e playlist all’interno dell’homepage, mettendo le playlist più interessanti in alto (in genere, è consigliabile mettere al primo posto i caricamenti più recenti). Suddividere i contenuti in playlist è un buon modo per semplificare la navigazione dei visitatori all’interno del canale.

2.1. Personalizza le miniature dei tuoi video

YouTube consente di caricare delle miniature personalizzate per ciascun video ed è importante sfruttare questo strumento a vostro vantaggio. Sperimentate cosa funziona meglio per il vostro canale e scegliete il modo migliore per uniformare le vostre miniature. Per farlo, potrete:

  • Scegliere una palette da usare per ricolorare le vostre miniature.
  • Selezionare un font da riutilizzare per le didascalie testuali delle miniature.
  • Inserire il vostro volto/avatar quando necessario.

Evitate di usare immagini troppo esplicite e immediatamente riconducibili a nudo e violenza.

2.2. Crea un trailer del canale coinvolgente

Alcuni creator preferiscono creare un trailer apposito che possa parlare di loro e del tipo di contenuti del canale; altri, invece, usano come trailer per i nuovi iscritti un video particolarmente importante, ben riuscito o divertente.

Vale la pena notare che è possibile usare un trailer per gli utenti nuovi e un video in primo piano (eventualmente diverso) per gli iscritti di ritorno.

2.3. Rimani consistente nel tema del canale YouTube

Una volta scelta la direzione artistica di banner e miniature, è importante essere coerenti anche all’interno dei video, magari utilizzando intro e outro che rispecchino l’estetica generale.

Anche gli argomenti trattati nei video dovranno essere coerenti tra di loro per non confondere gli spettatori. Va bene alternare video e live, ma i contenuti dovranno essere in armonia.

3. Impara a ottimizzare i tuoi titoli

YouTube non è particolarmente chiaro su quali siano i modi migliori per scrivere i propri titoli, ma in generale vi conviene scegliere titoli brevi e particolarmente significativi, che includano una o più parole chiave.

Per catturare meglio l’attenzione dello spettatore, scrivete in maiuscolo le parole sulle quali volete porre l’attenzione.

Non utilizzate parolacce o parole controverse all’interno del titolo, anche se in linea con gli argomenti trattati: potreste rischiare la demonetizzazione.

4. Utilizza al meglio i meta tags

Oltre al titolo, dovrete utilizzare in modo accurato anche i tag. Meglio inserire solo i tags strettamente necessari e non esagerare; alcuni youtuber, per esempio, tendono a inserire molti tag nella speranza di essere indicizzati meglio. Nella pratica, è spesso vero il contrario: troppi tag infatti non servono a identificare correttamente il video e possono essere fuorvianti.

Anche in questo caso, evitate riferimenti ad argomenti controversi per non demonetizzare il contenuto.

5. Ottimizza le descrizioni dei tuoi video

La parte più importante della descrizione riguarda le prime due o tre righe, che sono visibili anche senza cliccare sul tasto Mostra altro. Se dovete sponsorizzare link o articoli, abbiate cura di farlo nella prima riga di descrizione.

In alternativa, potete usare la descrizione per discutere brevemente dei contenuti del video, eventualmente suddividendo lo stesso in capitoli e indicando l’orario di inizio di ciascun capitolo in descrizione.

Molti youtuber utilizzano la descrizione per condividere link dei propri social media, siti esterni, link sponsorizzati e prodotti. Inserite pure i vostri link, ma tenete a mente che saranno ben pochi gli utenti che li visualizzeranno.

In genere l’utente medio è molto pigro, oppure non sa utilizzare bene l’app di YouTube sullo smartphone; questo significa che i vostri link in descrizione verranno comunque cliccati meno del previsto.

6. Pubblica solo video di qualità

YouTube consente di pubblicare video fino a 4K, pertanto pubblicate video a una risoluzione di almeno 720p. Utilizzate webcam e microfoni di buona qualità, evitando i rumori di sottofondo (come la classica ventola del computer). Anche il computer che usate per registrare e/o editare i video dovrà essere all’altezza e produrre video di buona qualità.

Al di là dell’aspetto puramente tecnico, è importante che i contenuti siano interessanti, ben costruiti e utili, oppure divertenti. Se necessario, scrivete una sceneggiatura dei video da registrare per rendere più fluido il voice over.

7. Pubblica nuovi video regolarmente

Un canale YouTube che desidera una buona indicizzazione deve pubblicare video con regolarità, e le tempistiche variano in base ai contenuti del canale.

Alcuni youtuber riescono a pubblicare video o effettuare dirette quotidianamente (come i gamer e i giornalisti online), ma per molti creators è semplicemente impossibile: cantanti, artisti, artigiani, attori, animatori e musicisti dovranno necessariamente dilatare i tempi di uscita tra un video e l’altro.

Molti creators riescono a raggiungere un ottimo numero di visualizzazioni e iscritti su YouTube anche pubblicando video una volta al mese o alla settimana.

8. Crea un piano (e la sceneggiatura) per i tuoi video

Se disponete di tempo sufficiente, è buona regola programmare in anticipo una scaletta di tutti i contenuti della settimana/mese. Quando necessario, preparate anche il copione (o la sceneggiatura) dei video, così da necessitare di meno tagli e ritocchi durante la fase di editing.

9. Chiedi ai tuoi spettatori di iscriversi

Le CTA (call to action) sono quell’insieme di inviti che lo youtuber rivolge ai suoi iscritti o potenziali tali per chiedere loro di iscriversi, condividere, lasciare like e commentare. Molti scelgono di usare le CTA all’inizio del video, altri tendono invece a farlo alla fine; per quanto un messaggio a inizio video abbia buone possibilità di essere saltato, le CTA finali spesso non vengono visualizzate affatto.

10. Usa le funzionalità interattive di YouTube

YouTube ha apportato diverse innovazioni negli ultimi anni, utili per vari tipi di creators. In particolare, dovete considerare:

  • Le dirette: come Twitch, Facebook, Instagram e TikTok, YouTube consente di registrare video in diretta perfetti per interagire con il pubblico mentre si videogioca, si disegna o semplicemente si parla da soli o in compagnia di qualche ospite. Durante le dirette gli iscritti possono visualizzare delle pubblicità oppure donare soldi allo youtuber.
  • Le storie: YouTube consente di pubblicare storie di breve durata per interagire rapidamente con gli iscritti al canale (o con gli utenti della piattaforma).
  • Gli shorts: si tratta di uno dei formati più in voga del 2022. Gli shorts sono video verticali di una durata inferiore al minuto, utili per rispondere ai quesiti veloci degli iscritti, organizzare sketch comici o più semplicemente intrattenere.
  • La sezione community: in questa sezione è possibile effettuare video sharing (dei propri video e di quelli altrui), postare immagini, link esterni e soprattutto messaggi testuali di lunghezza variabile. Molti usano questa funzione per comunicare con gli iscritti del canale YouTube, anche tramite sondaggi.

11. Collabora con altri youtuber che abbiano un pubblico simile al tuo

Tutti i social, YouTube incluso, tendono a favorire le collaborazioni tra creators affini. Per esempio, durante le ricorrenze festive, gli artigiani specializzati nella creazione di bambole personalizzate tendono a unirsi in gruppo e dedicare un video ciascuno al tema collettivo. Ogni artigiano, durante il proprio video, farà in modo di pubblicizzare il canale YouTube dei colleghi e le loro creazioni.

Le collaborazioni sono un ottimo modo per guadagnare iscritti su YouTube grazie allo scambio di fan base tra un creator e l’altro. Questo beneficio è in genere reciproco se gli youtuber hanno un numero di iscritti affine; qualora uno degli influencer abbia un canale YouTube molto più piccolo, potrebbe veder aumentare gli iscritti in proporzione maggiore rispetto agli altri colleghi che hanno partecipato alla collaborazione.

12. Interagisci con i tuoi fan

Dopo aver pubblicato un video o uno short su YouTube, assicuratevi di tornare a controllare i commenti del pubblico. Mettete in primo piano i commenti migliori, lasciate like a quelli che vi hanno colpito e rispondete alle domande. Inoltre, lasciate un cuore agli interventi più belli e significativi per premiarne gli autori.

Si tratta di gesti piccoli ma d’impatto, che aiuteranno a fidelizzare il pubblico facendolo sentire apprezzato e considerato.

13. Condividi i tuoi video in community di nicchia sul web

Se avete scelto una nicchia di video specifica, avrete maggiori possibilità di avere più iscritti rivolgendovi a un pubblico specifico anche sugli altri media. A seconda del vostro pubblico di riferimento, potreste dover ricorrere a Instagram, TikTok o addirittura Reddit. In questo modo potreste attirare nuovi appassionati del genere che, conoscendovi su un social, potrebbero decidere di seguirvi anche su YouTube.

In generale è meglio dedicare un canale YouTube a una nicchia specifica piuttosto che portare contenuti diversificati che potrebbero confondere gli iscritti. A volte i creators utilizzano il proprio canale anche per discutere di questioni personali tramite vlog o dirette, e per quanto un’eccezione sia possibile è meglio non eccedere in quest’abitudine. Un influencer noto per le sue ricette può dedicare un video al suo ebook sulla pasticceria, ma non avrebbe senso pubblicare una serie di video gameplay mentre gioca un titolo che non c’entra nulla con i suoi contenuti abituali.

Conclusione

Crescere su YouTube richiede tempo, studio e pianificazione. Potrete accelerare la crescita comprando una piccola quantità di iscritti periodicamente, a patto di usare solo siti affidabili.

Per quanto si tratti di una strategia efficace sul breve e medio termine, per sfruttare appieno questo investimento dovrete essere disposti a mettere in pratica tutti quegli accorgimenti che servono a favorire una crescita naturale; senza sforzi da parte vostra, infatti, l’acquisto di iscritti diventerà solo un investimento fine a se stesso.