La dermatite da pannolino negli anziani: tutti i rimedi più utili

298

Coloro che soffrono di incontinenza possono andare incontro a una dermatite che colpisce le zone intime. In queste aree del corpo la pelle è particolarmente delicata: il contatto prolungato con l’urina e con le feci determina arrossamenti e infiammazioni che a volte diventano vere e proprie lesioni.

Il problema si acuisce ancora di più negli anziani, la cui cute è più fragile e sensibile. La pelle delle persone anziane colpite da incontinenza è spesso soggetta a una fastidiosa irritazione. Non è un caso che si parli di dermatite da pannolino: quel disturbo che nasce quando bisogna indossare dei pannoloni per incontinenza, e non si adottano tutti gli accorgimenti giusti – un cambio frequente del pannolone, l’utilizzo di creme lenitive ecc.

In simili situazioni troverete un valido aiuto nel sito di AMioAgio, che include un magazine ricco di informazioni e di consigli in merito. In più, lo shop mette a disposizione prodotti come i pannoloni e gli assorbenti per incontinenza, i detergenti intimi e le creme più indicate per la cura della dermatite.

In queste circostanze, comunque, bisogna fare molta attenzione perché la dermatite da pannolino può trasformarsi in piaghe da decubito. È essenziale prevenire questa eventualità con i rimedi corretti.

Il detergente intimo

Contro la dermatite delle parti intime, è fondamentale innanzitutto un detergente di qualità. È indispensabile un’igiene meticolosa, per difendere la cute dai batteri e per eliminare ogni residuo di urina e/o di feci.

Poiché il detergente va usato spesso, deve essere delicato – proprio come la pelle delle persone anziane. I migliori detergenti sono quelli ricavati da ingredienti naturali con proprietà emollienti, come l’olio di mandorle dolci. È preferibile che ci siano anche sostanze come il pantenolo, che svolge un’azione idratante.

Una crema all’ossido di zinco

Dopo la pulizia delle zone intime va applicata la crema: sono raccomandate quelle all’ossido di zinco, che hanno un esito positivo molteplice (dato che attenuano le irritazioni cutanee e creano anche una barriera che rende la pelle più resistente nei confronti delle lesioni da incontinenza).

Nel complesso, lo zinco ha capacità antinfiammatorie ed emollienti. È dunque ideale per la prevenzione e per il trattamento della dermatite da pannolino negli anziani. Chiaramente il prodotto va adoperato con regolarità, seguendo le indicazioni che sono riportate sulla confezione.

Soluzioni naturali per proteggere la pelle

Oltre ai rimedi che abbiamo elencato fino ad ora, sono molto utili gli impacchi ottenuti da elementi naturali: dal mondo botanico ci giunge sempre un notevole supporto per la nostra salute, e possiamo contare sui principi attivi delle piante per dare sollievo alla pelle colpita dall’irritazione.

Gli ingredienti suggeriti per gli impacchi sono l’olio di mandorle dolci (che abbiamo già citato a proposito del detergente), la camomilla, l’aloe vera e la calendula. Il loro effetto calmante e lenitivo è perfetto per la cura della dermatite.

La scelta del pannolone o dell’assorbente

Un altro fattore da valutare è lo stesso pannolone che si impiega per contenere le perdite di urina o di feci. Un accessorio di questo tipo deve essere di eccellente qualità, realizzato con materiali soffici, confortevoli e in grado di assorbire rapidamente i liquidi.

La dermatite da pannolino è meno probabile se la superficie interna del pannolone rimane asciutta, e quindi se la pelle non resta per troppo tempo a contatto con l’urina. Lo stesso vale per gli assorbenti e per le mutande assorbenti, che si usano per un’incontinenza urinaria meno grave.

Un must sono i pannoloni con indicatore di cambio. Si tratta di una serie di tacche che diventano una linea continua quando il pannolone deve essere sostituito. Uno stratagemma per cambiare tempestivamente il pannolone, e per proteggere la cute intima dalle infiammazioni e dalle lesioni.

Le cause della dermatite da pannolino negli anziani

Come già abbiamo accennato, una delle cause più frequenti di questa dermatite negli anziani è il contatto prolungato con l’urina e con le feci. Possono contribuire, però, anche altri elementi – tra cui gli antibiotici, che alterano i batteri buoni della flora intestinale, e i detergenti aggressivi, che a volte contengono sostanze tossiche.

La dermatite può essere legata anche a un’infezione. All’interno dei pannoloni c’è un ambiente che favorisce la proliferazione dei batteri. Comunque, i rischi si riducono di molto con la giusta prevenzione.