Criptovalute: pregi ed insidie dell’asset finanziario più ricercato del nuovo millennio

284

Negli ultimi anni, investire in ambito finanziario è diventato estremamente più semplice e alla portata di tutti. Ed il merito è da ascrivere, principalmente, alla grande rete telematica, che tramite il trading online consente di poter allocare i propri risparmi nel mondo finanziario tramite smartphone, pc o tablet. 

Una modalità che consente, in primis, di ottenere significativi risparmi in termini di commissioni, estremamente più convenienti rispetto allo sportello bancario, in alcuni casi addirittura nulle. L’aspetto economico, però, è solo uno dei tanti appeal che è in grado di offrire il trading online, che consente di poter investire in tempo reale alle condizioni ritenute effettivamente più congeniali per il singolo investitore.

Il mondo finanziario si divide tra favorevoli e contrari  

Ma l’elemento che, più di altri, ha caratterizzato il mondo degli investimenti online, è la pluralità di scelta degli asset. E tra questi, il trading di criptovalute rappresenta, senza alcun dubbio, quello maggiormente apprezzato dai piccoli o grandi risparmiatori di tutto il mondo, attratti dalle potenzialità di questo settore, diventato centrale nel mondo degli esperti economici-finanziari. 

Tra gli addetti ai lavori, infatti, esiste una sostanziale spaccatura tra favorevoli e contrari, anche se la forbice, col passare degli anni, si sta spostando costantemente verso una visione positiva del mondo delle valute digitali. È fuori di dubbio, infatti, come la tecnologia abbia letteralmente rivoluzionato la vita di ogni singolo cittadino, migliorandola tangibilmente sotto ogni punto di vista. 

Se acquistare online sembrava una chimera solo quindici anni fa, oggi questa soluzione è diventata, numeri alla mano, quella maggiormente utilizzata dai consumatori. Non c’è da stupirsi, di conseguenza, se il futuro del mondo dei pagamenti sarà dominato dalle monete digitali, come già avviene, seppur in maniera limitata, per l’acquisto di alcuni beni e servizi sull’e-store di alcuni grandi player mondiali. 

Basti pensare, ad esempio, ad un colosso come Microsoft, che consente l’acquisto di alcuni prodotti tramite la criptovaluta più famosa ed utilizzata al mondo: il Bitcoin. Non c’è alcun dubbio come quest’ultimo, il primo apparso nel mondo finanziario oltre dieci anni fa, abbia rappresentato un’autentica ventata di freschezza nel mondo degli investimenti finanziari

Criptovalute: qual è il giusto approccio 

Sulla scia del successo del Bitcoin sono nate altre criptovalute, come – solo per citare le più scambiate – Ethereum, Ripple e Litecoin, costringendo il mondo finanziario a valutare la possibilità di creare anche delle valute digitali di stato. Un pensiero che una grande potenza economica come la Cina sta valutando da tempo e sembra pronta a lanciare nel corso dei prossimi anni, ma che anche l’Unione Europea valuta con grandissima attenzione. 

Non tutti, come detto, vedono di buon occhio il mondo delle valute digitali. Al momento, infatti, non sono governate da alcune banca centrale e, al momento, più che una valuta di pagamento rappresentano un asset finanziario. E come tale, è esposto significativamente alla volatilità, molto più delle tradizionali valute fisiche

È importante, di conseguenza, utilizzare le criptovalute come elemento diversificatore in un portafoglio ampio e variegato, dove siano presenti altri tipologie di strumenti finanziari. In base ai consigli degli esperti, l’esposizione in criptovalute può raggiungere al massimo il 10% del totale degli investimenti di un risparmiatore con un profilo di rischio elevato, ovvero che è disposto a sopportare forti oscillazioni dei titoli. 

Per una maggiore sicurezza, infine, è opportuno investire in criptovalute affidandosi alle migliori piattaforme di trading presenti sul web, ovvero quelle che hanno ricevuto regolare autorizzazione da parte della CONSOB, l’organo di vigilanza dei mercati finanziari nel nostro paese, per poter esercitare il ruolo di intermediario finanziario. Prima di provare ad investire in criptovalute, inoltre, è possibile provare l’ebbrezza dei mercati finanziari tramite le “demo”, che consentono di impratichirsi col mondo finanziario a 360°