Vaccinazione estremamente fragili in Toscana praticamente dimenticata

465

Probabilmente mi sfugge qualcosa riguardo a tutti questi dibattiti sui vaccini, negligenze, regioni che vanno come gli pare ed in ordine sparso, la regione Toscana in un limbo organizzativo/comunicativo tutto suo…….

Da Roma hanno indicato come categorie prioritarie (è già qualche giorno che lo hanno fatto, se non sbaglio…) ultra 80enni (tramite medici di famiglia) ed estremamente fragili, comprendendo i caregiver/genitori. (tramite il territorio)

Dato per assodato questo, la situazione attuale (nel momento in cui sto scrivendo) è che, tramite portale della regione Toscana si possono prenotare per la vaccinazione:

1. Personale sanitario

2. Personale scolastico

3. Forze dell’ordine

4. Persone nate tra il 1941 ed il 1951 (questi addirittura con la possibilità di iscriversi anche come riservisti!)

Gli avvocati sono stati tolti ora…….ma quasi tutti se lo sono già fatto (e per carità, lo avrei fatto anch’io è!)

Attenzione: ultra 80enni sono chiamati direttamente dal medico di famiglia, quindi non devono effettuare la prenotazione online.

Genitori di estremamente fragili dimenticati dalla regione Toscana

Per quanto riguarda l’elevata fragilità esiste solo la possibilità di iscriversi ad un registro dal quale (così sembra) verranno chiamati sia i fragili che i caregiver/genitori.

Tra l’altro, ad oggi, non esiste uno stralcio di indicazioni per la corretta compilazione e la conseguente confusione con l’inserimento dei C.F.

Confusione derivata dal fatto che nella prima schermata deve essere indicato (così ho capito io) la persona con la fragilità, per poi andare oltre con la registrazione, inserendo “n” numero di persone da indicare come caregiver/genitori/tutori.

Nel mio caso specifico ho inserito il nominativo di mia figlia come disabile al 100%, legge 104/92.

Inserisco il suo codice fiscale e, ovviamente, il numero del cellulare e l’indirizzo mail sono i miei. Avendo 5 anni e mezzo per adesso, anche se credo ancora per poco, non ha la sua mail.

Nelle voci relative alle persone caregiver/genitori/tutori ho inserito, per esempio, sia io che mia moglie (padre e madre).

Attualmente solo io ho ricevuto il codice per la prenotazione, anche se non sono riuscito a prenotare per il caos scoppiato che molti conoscono.

Con questo codice, per un paio d’ore di follia, pochi eletti sono stati in grado di prenotare una dose di vaccino Moderna. Dopodiché il buio.

Quindi, io e mia moglie, che rientriamo in una categoria PRIORITARIA, visto che mia figlia non può fare il vaccino perché troppo piccola, non abbiamo un portale dedicato alla categoria Caregive per prenotare, non si capisce perché il codice è arrivato solo a me e non si capisce che cavolo di vaccino dobbiamo fare noi.

Direte tutti, Astrazeneca è il vaccino per i caregiver! Si ok allora perché nel portale per l’iscrizione dei fragili ho potuto iscrivermi e sto praticamente aspettando che arrivi il carico di Moderna per prenotare ora e hub??

Ho letto da qualche parte che pare ci sia stato un errore nell’invio dei codici e non dovevo riceverlo io, solo un errore perché il mio cellulare è inserito nella pagina del fragile minore……è ho capito, ma ho sentito dire non mi rappresenta un tubo niente, scusate.

Mi dovete comunicare correttamente. Mi sarà sfuggita la comunicazione ufficiale……

Ma allora se sono categoria prioritaria con vaccinazione prevista con Astrazeneca perché le categorie non prioritarie hanno un apposito portale (parlo ad esempio della categoria 1941-1951) con tanto di tasto riserva e io no?

Proprio mentre sto scrivendo apprendo, sempre da voci di amici che hanno sentito dire ovviamente, che a breve apparirà una finestra, all’interno del portale del Regione, dedicata alla prenotazione dei Caregiver. E quindi i nominativi dei genitori inseriti precedentemente nell’elenco prioritario?

Ma sempre nelle ultime ore è arrivato, tramite social intestato anche al presidente Giani, una comunicazione dove viene indicato che i genitori dei fragili minori, che non possono ricevere il vaccino, verranno chiamati direttamente (al telefono?) per avere l’appuntamento per vaccinarsi.

Ma le indicazioni del governo sono una opzione o vanno rispettate? Cioè dobbiamo stare buoni e zitti o qualcuno potrebbe far presente che l’attuale organizzazione Toscana della vaccinazione per categorie è completamente discostata da come dovrebbe essere??

Mi sento parecchio preso per il sedere, oltre che iniziare a pensar molto male, ma sarà una mia sensazione dovuta all’isolamento.

Ma aspettiamo, tanto non c’è fretta per vaccinare, in particolar modo noi genitori di minori disabili al 100%. Noi tanto siamo abituati ad essere forti e cavarcela senza bisogno di inutili aiuti da parte di uno stato menefreghista nei nostri confronti. E che vogliamo, su.