Sacco da boxe da terra. La nuova tendenza dell’home fitness ai tempi della pandemia

463

Gli ultimi mesi sono stati particolarmente difficili per chi ama praticare sport. Divieti e restrizioni legati alla pandemia hanno limitato, se non addirittura impedito, l’accesso a palestre, piscine e impianti sportivi. Anche la corsetta al parco è stata stigmatizzata, e talvolta i poveri runner sono stati posti alla pubblica gogna, non sappiamo se a torto o ragione, come pericolosi untori.

Per queste ragioni molti sportivi hanno preferito rinunciare alle loro abitudini e allenarsi fra le mura di casa. L’allenamento domestico di certo non è come quello in palestra, dove chiacchiere e convivialità aiutano a trovare gli stimoli giusti e sopportare meglio la fatica. Tuttavia da un punto di vista tecnico, l’evoluzione degli strumenti di fitness ha consentito negli ultimi anni di portare nella comodità di casa propria, attrezzi che non hanno nulla da invidiare a quelli che troviamo in palestra.

tower bag

Oltre a tapis roulant, cyclette, panche e manubri, quest’anno in cima alla lista dei desideri degli italiani più sportivi si è posizionato il sacco da boxe. Sarà che lo stress in questi mesi si è fatto sentire in maniera particolarmente intensa, ma tirare calci e pugni a un sacco da boxe si è rivelato un buon antidoto alla sedentarietà e alle interminabili maratone di serie tv.

Fra i vari modelli di sacchi che si trovano in commercio, uno è particolarmente indicato per l’allenamento domestico. Parliamo del sacco da boxe da terra. La peculiarità di questo sacco è che non occorre bucare il soffitto per appenderlo come avviene con i sacchi da boxe tradizionali, essendo esso dotato di una struttura autoportante.

Il sacco da boxe con base è composto da due parti: una zavorra, che consente di sostenerlo  tenerlo fermo al suolo, e un cappuccio, che funge da colpitore.

E’ facile imbattersi in un sacco di questo tipo entrando in una palestra dove si pratica fit boxe, il pugilato coreografico a contatto leggero. Data la sua struttura e grazie alla morbidezza del colpitore, il sacco da terra è uno attrezzo che trasforma la boxe in una disciplina alla portata di tutti, anche se è sempre meglio chiedere consiglio a un istruttore per portare le tecniche in maniera corretta ed evitare traumi e infortuni.

Recentemente ha fatto molto parlare di sé il Tower Bag, un sacco da terra completamente made in Italy, pensato proprio per un uso domestico. L’azienda produttrice promette di aver creato il sacco da boxe che arreda casa, data la sua versatilità e il design ricercato. Al lettore l’ardua sentenza di decretare se il sacco, da attrezzo di allenamento che pende dalle fredde pareti di una spartana palestra di pugilato, possa diventare uno oggetto di design e arredo che trova dimora nei nostri soggiorni. Di certo, a vederlo, viene voglia di infilare un paio di guantoni, alzare la guardia, e infilare un gancio e un diretto.