Lockdown. 385 mila occupati in meno, boom richieste reddito di emergenza

287

La crisi economica rischia di essere devastante e fa finire sul banco degli imputati Conte e il governo grillino. Il direttore per la produzione statistica dell’Istat, Roberto Monducci, in audizione in commissione Lavoro al Senato, infatti ha spiegato che l’impatto sull’occupazione del lockdown potrebbe essere di 385 mila occupati in meno. “Stimiamo che in media d’anno l’impatto sia di quasi 2 punti di valore aggiunto e di 2,2 punti di occupazione, per poco meno di 400 mila occupati” ha spiegato.

Nel frattempo l’Inps ha reso noto che sino a mercoledì sono state presentate oltre 100 mila domande di reddito di emergenza. In una nota l’Istituto sottolinea come delle 100.258 domande ricevute, 63.140 siano arrivate direttamente dai cittadini e 37.118 dai patronati. Sono invece oltre 44 mila le domande presentate dai lavoratori domestici per avere l’indennità di 500 euro al mese per aprile e maggio.