Per i passeggeri Alitalia obbligo mascherine, stop ai treni notte, migliaia di denunce

237

Per alleggerire le carceri in questo periodo di emergenza sanitaria si punta ad aumentare il numero dei braccialetti elettronici. E’ uno degli strumenti per consentire al sistema delle carceri di reggere proposto dal Guardasigilli, Alfonso Bonafede, in vista del prossimo decreto del governo, previsto tra oggi e domani. Novità per chi si sposta in aereo. “La sicurezza di tutti i passeggeri e dei propri dipendenti rappresenta da sempre la massima priorità di Alitalia. Per questo motivo – scrive l’azienda – la compagnia informa che verrà chiesto ai passeggeri di munirsi, prima di salire in aereo, di una mascherina protettiva da indossare obbligatoriamente qualora un elevato numero di viaggiatori non permetta di rispettare la distanza interpersonale di sicurezza prevista”. La misura entra in vigore con effetto immediato. Si registrano oltre settemila persone denunciate in un giorno per avere violato le misure restrittive introdotte con i provvedimenti governativi per l’emergenza coronavirus. Secondo gli ultimi dati del Viminale, ancora in corso di consolidamento. Sono state controllate in totale 157.271 persone, 6.942 delle quali denunciate per violazione delle misure e 276 per false dichiarazioni. Sono stati inoltre controllati 83.454 esercizi commerciali e denunciati 239 negozianti. Novità anche per i treni. Alla luce del decreto firmato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, relativo alla riduzione dei treni ordinari a lunga percorrenza, si comunica che, nell’ambito di tale decisione, “da questa sera i treni notturni non saranno più disponibili”. Al fine di contrastare e contenere l’emergenza sanitaria da Coronavirus, il Mit “sta progressivamente razionalizzando l’offerta in accordo con gli operatori sanitari, in considerazione del Dpcm dell’11 marzo”.​