In anteprima “Ostaggio”, il nuovo video di Marco Manzella

619

È in anteprima su La Prima Pagina “Ostaggio”, il nuovo video di Marco Manzella. Da venerdì il brano sarà in rotazione radiofonica e disponibile sulle piattaforme digitali. “OSTAGGIO” anticipa l’album “LE MIE COSE”, la cui uscita in digitale è prevista per il prossimo 27 marzo. Facciamo qualunque cosa per sentirci legati a qualcosa o qualcuno, ma quando i nodi cominciano a stringere troppo siamo portati a tentare una fuga quasi impossibile, perché in fondo non ne siamo mai del tutto convinti: “Ostaggio” parla di questo, di un’eterna e universale condizione di ambivalenza che accomuna tutti e caratterizza tutte le relazioni umane. «Ho scelto questo brano come singolo perché sono stato ostaggio per circa cinque anni di questo disco, tra la volontà di farlo uscire e l’insicurezza di essere in grado di farlo da solo – racconta l’autore Marco Manzella – con l’aiuto di Bruno d’Elia (Mezzacapa) e Andrea Cavallini (Dr Bestia) abbiamo creato questa semplice copertina, macchiata solo dalle tracce dei fondi di alcune bottiglie di vino rosso e abbiamo pensato di farla girare in questo vortice di sensazioni che potevano descrivere al meglio questi anni di prigionia». https://youtu.be/Ajm72UphPhc Il videoclip di “Ostaggio” si pone come la metafora visiva del concept del brano: un foglio bianco che gradualmente si macchia di chiazze di vino rosso. Un’immagine apparentemente semplice che seguendo la musica cambia prospettiva, muta e si trasforma. Marco Manzella è un autore di canzoni e un musicista nato a Novara. Esordisce nel 2004 come cantante nel tributo ufficiale italiano ai Pearl Jam, grazie al quale ha la possibilità di condividere palchi importanti con diversi artisti della scena grunge di Seattle, ma fin da subito capisce che la sua vera strada nel mondo della musica è quella del cantautorato e della musica indipendente italiana, che si impegna a supportare e promuovere anche fondando il circuito KeepOn LIVE. Dopo le prime esperienze rock con Maznada e Sugar Mountains, nel 2009 esce il primo disco omonimo del progetto musicale il Disordine delle Cose, al quale seguiranno poi “La Giostra” nel 2012 registrato negli studi dei Sigur Ros in Islanda e “Nel Posto Giusto”, registrato al Cava Sound di Glasgow in Scozia e pubblicato nel 2014. Tre dischi che caratterizzeranno il percorso artistico dell’autore e lo vedranno collaborare con artisti italiani come Syria, Paolo Benvegnù, Perturbazione e Marta sui Tubi e artisti internazionali del calibro di Amiina e Belle and Sebastian. Nel 2015 entra a far parte anche del progetto acustico Marcilo Agro Football Club che arriva fino alla homepage del The Guardian in UK. Dopo dieci anni in mezzo a tanto Disordine, scopre di avere l’archivio delle note vocali dell’iphone pieno di bozze, di strofe e di ritornelli e decide di scegliere le 8 tracce più significative e di racchiuderle in un primo disco solista dal titolo “Le Mie Cose”. Sono 8 semplici brani arrangiati con cura e passione da Carlotta Sillano (in arte Carlot-ta) ed Enrico Caruso, con la partecipazione di musicisti eccezionali e di ospiti speciali come Cecilia, Daniele Bovo, Christopher Ghidoni, Daniele Celona ed Eugenio Cesaro. Il singolo “Ostaggio”, estratto dal nuovo album, sarà disponibile sulle piattaforme digitali e in rotazione radiofonica dal prossimo 13 marzo. L’intero album “Le Mie Cose” sarà pubblicato in digitale il prossimo 27 marzo.   Facebook: https://www.facebook.com/marcomanzellaFB Instagram: https://www.instagram.com/marcomanzella/