Roma, Napoli, Palermo. Assalto ai supermercati: Nei carrelli provviste da guerra: patate, biscotti, latte, zucchero e farina

399

Palermo, Napoli, Roma e in molte altre città d’Italia. E’ partito nella notte l’assalto ai supermercati dopo l’annuncio del decreto del premier che estende le misure della zona arancione a tutta Italia. Ciò nonostante le decisioni del governo non prevedano in alcun modo la chiusura dei negozi di alimentari. Le nuove misure vietano gli spostamenti se non per motivi di lavoro, di salute o per necessità. Tra questi ultimi è contemplata la necessità di fare spese alimentari. assalto ai supermercati in tutta Italia Lo precisano anche fonti di Palazzo Chigi, spiegando che dunque che la limitazione ai movimenti delle persone, estesa a tutto il territorio nazionale, non riguarda la necessità di uscire di casa per andare a fare la spesa. Ciò nonostante, molti cittadini si sono precipitati ad acquistare beni alimentari provocando lunghe file ai supermercati notturni. Al Todis di via Tuscolana a Roma si entra scaglionati. Commessi controllano il flusso, concedono ingressi poco per volta, impongono la distanza di sicurezza alle casse e i guanti al reparto ortofrutta. Nei carrelli provviste da guerra: patate, biscotti, latte, zucchero e chili di farina. Stesse scene a Napoli sempre nei market aperti tutti la notte. Anche a Palermo è stato preso d’assalto da tanti palermitani il supermercato di una nota catena aperto anche nelle ore notturne nella centralissima via Libertà. Sono intervenuti gli agenti di polizia per evitare tafferugli. assalto ai supermercati