Foggia: tra evasioni e vittime la situazione è al limite

458

La situazione sta precipitando con morti e devastazione. Scoppiano le carceri italiane. Dopo i 3 morti a Modena, se ne registrano altri in Italia, in particolare a Foggia, secondo quanto scrive Tgcom24. Morti per un’overdose da psicofarmaci anche due detenuti degli Istituti penitenziari di Verona e Alessandria. I due avevano approfittato delle proteste nelle carceri, esplose in seguito alle nuove disposizioni per il coronavirus, per sottrarre psicofarmaci dall’infermeria. Lo riferisce il segretario del Sapp, Aldo Di Giacomo. La violenta rivolta è in corso nel carcere di Foggia dove alcuni detenuti stanno riuscendo ad evadere, per poi essere fermati. A quanto si apprende i detenuti hanno divelto un cancello della block house, la zona che li separa dalla strada. Molti detenuti si stanno arrampicando sui cancelli del perimetro del carcere. Sul posto polizia, carabinieri e militari dell’esercito. A quanto si apprende, i detenuti sono in rivolta contro le restrizioni ai colloqui con i parenti imposte per l’emergenza Coronavirus. All’esterno dell’istituto ci sono i parenti di alcuni di loro. I detenuti urlano “indulto, indulto”.