Coronavirus in Campania. Positive due insegnanti, una ad Agropoli l’altra a Torre del Greco: scuole chiuse

407

Due casi di coronavirus in Campania. Un’insegnante di Agropoli (Salerno) è risultata positiva e il sindaco ha chiuso la scuola. La donna, una docente di matematica di 57 anni residente nella cittadina cilentana, dove insegna al liceo “Alfonso Gatto”, si era recata a Parma dai parenti nel corso delle vacanze di carnevale e non era rientrata a scuola nella mattinata di ieri a causa di una febbre improvvisa. Sottoposta al tampone prima all’ospedale di Vallo della Lucania, la positività era stata confermata dal Cotugno di Napoli. Si attendono ora i risultati delle controanalisi disposti dallo Spallanzani di Roma. In base alla ricostruzione degli spostamenti dell’insegnante, la cinquantenne non avrebbe avuto alcun contatto con gli studenti del liceo, ma in attesa di ricostruire con chiarezza i suoi movimenti ed escludere contatti con docenti e allievi il primo cittadino di Agropoli, Adamo Coppola, ha disposto la chiusura del liceo per i giorni di oggi e domani. Un’insegnante dell’istituto comprensivo Don Bosco-D’Assisi di Torre del Greco (Napoli) è risultata positiva al tampone sul Coronavirus e il sindaco ha chiuso la scuola. Dopo un incontro avvenuto nella sede centrale dell’istituto di viale generale Carlo Alberto Dalla Chiesa con l’assessore alla Pubblica istruzione Enrico Pensati e la dirigente scolastica Rosanna Ammirati a seguito della notizia che una docente residente a Striano sarebbe risultata positiva ai test effettuati al Cotugno, il primo cittadino Giovanni Palomba ha deciso di sospendere le attività didattiche nei due plessi di riferimento. “Si comunica – scrive il sindaco di Torre del Greco sulla sua pagina Facebook – che a scopo precauzionale, a seguito di sospetto caso di Covid-19, l’istituto comprensivo Don Bosco-D’Assisi resterà chiuso dal 3 marzo al 6 marzo 2020”.