Marco Samuel, in anteprima il video di “Central Park-New York”

214

È qui in anteprima “Central Park-New York”, il nuovo video del giovane pianista e compositore Marco Samuel.

Il videoclip è dedicato alla città simbolo americana, New York, e a Central Park, uno dei luoghi più noti della città. Il cielo notturno di New York, i grattacieli, le luci e il caos urbano sono stati elementi che hanno profondamente suggestionato la mia immaginazione tanto da decidere di rappresentare, artisticamente, lʼanima di questa città caotica e profondamente complessa, segnata da una routine incessante, dove il movimento continuo sembra non fermarsi mai. In contrapposizione al caos urbano newyorchese cʼè Central Park. La natura del parco fa da riparo ai tanti visitatori che cercano una tregua dal trambusto cittadino.

Il brano è estratto dall’album “Scenery”,  prodotto dal Maestro Roberto Cacciapaglia, frutto di una lunga e ampia ricerca durata più di due anni. Un progetto non soltanto musicale, gli otto videoclip reperibili separatamente dal disco, infatti, son stati pensati in stretta relazione con la musica e servono da guida per una migliore comprensione del progetto.

Il viaggio è il tema centrale del progetto, un viaggio avventuroso nella natura. La parte organico-musicale dei brani è costituita dal pianoforte di Marco Samuel con tastiere, archi, effetti di musica elettronica ed effetti di musica d’ambiente.

Marco Mandoliti, in arte Marco Samuel, nasce a Cosenza nel 1991 ed è un pianista e compositore italiano. Conseguito il diploma accademico in pianoforte ed il primo livello in composizione presso il Conservatorio di Cosenza nel 2013, si trasferisce a Milano per proseguire gli studi musicali, iscrivendosi al biennio di alto perfezionamento artistico per maestri collaboratori presso lʼAccademia del Teatro alla Scala. Questa esperienza di studi è per lui determinante dato che potrà entrare in contatto con alcune delle più importanti personalità artistiche dello spettacolo operistico come: Zubin Mehta, Adam Fisher, Peter Stein, Ruggero Raimondi, Leo Nucci e James Vaughan, primo pianista della Scala con cui in seguito approfondirà gli studi pianistici. Successivamente nel 2018 si iscrive alla Educational Music Academy, scuola di composizione fondata dal maestro Roberto Cacciapaglia, dove completa gli studi di composizione e pubblica il suo primo album “Scenery”, da poco disponibile sulle piattaforme digitali, prodotto dallo stesso Roberto Cacciapaglia e distribuito a livello mondiale da Believe Digital. Attualmente svolge l’attività di compositore presso l’etichetta Ema Edition.