La Lazio di Inzaghi fallisce l’operazione sorpasso

250

Notte amara all’Olimpico. La Lazio di Inzaghi fallisce l’operazione sorpasso e rimane al terzo posto, avvicinando solo di un punto la Juve (che è a più 4) e l’Inter (a + 1). Immobile per una volta manca in fase conclusiva. Il palo ferma due volte Luis Alberto. Merito anche di un Verona solido e concreto. Inzaghi consegue il record di imbattibilità nella storia della Lazio. Con diciassette gare ha eguagliato Eriksson. Tuttavia il pareggio tiene i biancocelesti vicini al vertice, concorrenti ancora temibili per chi li precede. È invece una conferma ad alto livello il Verona, che non dà segnali di cedimento benché debba giocare tre volte in una settimana. Dopo avere fermato Milan e Lazio in trasferta, sabato aspetta la Juve. La Lazio dopo un avvio lento ha alzato ritmi e pressing, convinzione e rapidità. Si è impossessata della manovra, nonostante il Verona continuasse ad essere minaccioso ogni volta che recuperava palla. Alla fine è terminata a reti inviolate con un buon punto per il Verona e tanta amarezza per i padroni di casa.