Il cinema in lutto: morto Kirk Douglas il decano degli attori hollywoodiani

177

Cinema mondiale in lutto. E’ morto il decano degli attori hollywoodiani, il più anziano di tutti, capostipite di una dinastia. Kirk Douglas, padre di Michael, è tornato alla casa del Padre a 103 anni. Era malato da tempo e non si vedeva più da aprile. E’ morto con Kirk Douglas l’uomo senza paura di quasi 90 film, un metro e 80 della Hollywood dei sogni. Douglas, con i suoi caratteri ambiziosi e tormentati, è l’esempio classico del self made actor, ha servito a tavola per mantenersi agli studi; ha lottato, non solo metaforicamente, prima di affrontare lo show business, cominciando dalla radio e dal teatro (se ne sentiranno gli echi in “Il lutto si addice ad Elettra” di O’Neill e “Zoo di vetro di Williams. All’anagrafe risultava Issur Danielovitch Demsky, nato ad Amsterdam (New York) il 9 dicembre 1916 da una famiglia poverissima di emigrati ebrei russi, in cui il papà straccivendolo doveva sfamare 7 figli. Il peso delle origini gli ha fatto inaugurare, nel secondo tempo della sua vita, il lavoro creativo dello scrittore, con un libro di memorie e altri romanzi. Nei libri trasferisce giusti dubbi, rivendicando le mezze tinte di alcuni suoi personaggi non sempre senza macchia e senza paura. Rivendica impegni sociali, ideologici ed ecologici contro la guerra e i razzismi di ogni ordine e grado.