L’argine dell’Emilia-Romagna ha tenuto: il Pd conferma Stefano Bonaccini

La terra rossa per eccellenza non cade ma trema. Stefano Bonaccini è stato riconfermato Governatore. “Abbiamo avuto tanta paura, come mai prima d’ora” ammette però Andrea Rossi, il deputato reggiano del Pd che ha tirato le fila di questo mese così intenso.

L’argine dell’Emilia-Romagna ha tenuto. Lo stesso Stefano Bonaccini non se l’aspettava una vittoria così netta. Invece il risultato premia la partecipazione popolare e il Governatore uscente e riconfermato. Malissimo i grillini che scompaiono in una delle Regioni dove sono nati. “Questa terra libera e grande ha decretato la prima, vera sconfitta di Matteo Salvini. Grazie a tutti quelli che ci hanno dato una mano in questa straordinaria campagna elettorale. L’abbiamo affrontata a modo nostro, con correttezza, senza cadere in basso. Tanta gente, donne e uomini, ci hanno messo la faccia, perché sapevamo tutti che sarebbe stata una partita decisiva, non solo per noi”.

Code ai seggi, la variabile che ha inciso tanto sull’esito di elezioni. Una mobilitazione imponente, qualcosa che non si vedeva da decenni. “Stiamo facendo il pieno dei nostri voti” facevano sapere dal campo di Bonaccini. Se si muove il popolo per una elezione regionale deve essere “per forza la nostra gente” ripetevano dal Pd. Così è stato.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin