Rivestire il bagno con un arredamento a mosaico: i consigli più preziosi

Tra le soluzioni che si possono adottare per i rivestimenti del bagno, il ricorso al mosaico rappresenta un progetto stilistico di assoluto valore. Le piastrelle in mosaico, per altro, offrono il vantaggio di essere particolarmente resistenti all’usura e, per questo, si dimostrano molto longeve. In più garantiscono una manutenzione semplice e risultano facili da pulire. Decorare i locali della propria casa, e in particolare il bagno, con i mosaici permette di dare vita a un design ricercato ed esclusivo. Non è esagerato affermare che il mosaico è un rivestimento in grado di conferire un tocco di classe a qualsiasi ambiente.

Le piastrelle in mosaico

Il gres è un materiale ideale per la creazione dei mosaici: esso si fa apprezzare perché è molto facile da pulire, ma soprattutto per la sua resistenza all’umidità. Inoltre, dal punto di vista estetico può essere modificato in modo da riprodurre l’aspetto di materiali differenti. In alternativa si potrebbe optare per i mosaici in pasta di vetro o in vetro, che vantano colori particolarmente vivi e un elegante effetto di trasparenza: grazie ad essi si può beneficiare di giochi di luce fantastici che si integrano con successo in un bagno dallo stile moderno.

Qualche suggerimento per piastrelle speciali

I decori delle piastrelle, le loro dimensioni, il loro stile complessivo: sono numerosi gli aspetti che possono essere personalizzati per ottenere l’effetto estetico che si desidera. Le piastrelle in vetro di solito sono le più richieste, e sono realizzate con vetro riciclato per l’80 per cento. Il gres si rivela meno luminoso, ma non per questo meno apprezzabile. Una interessante alternativa è rappresentata dai mosaici in metallo, che ben si adattano agli appartamenti in stile contemporaneo o minimal. Gli effetti che ne derivano sono alquanto ricercati, in modo particolare in presenza di metrature ampie. Per mettere in risalto questi mosaici si può ricorrere a pavimenti di colore scuro, per un effetto di contrasto che può essere accentuato anche dall’impiego di sanitari chiari.

Le pareti curve

Il mosaico in bagno può essere sfruttato per i rivestimenti di pareti curve o per altri dettagli: magari una vasca in muratura. Non è detto, quindi, che a dover essere rivestiti siano sempre e per forza i pavimenti nella loro interezza. Con l’aiuto dei mosaici si ha l’opportunità di porre in evidenza unicamente alcune parti della casa. La stessa doccia può essere impreziosita da mosaici dalle trame speciali.

Dove trovare i mosaici per il bagno

Mosaici Shop è il punto vendita ideale per chi ha bisogno di un mosaico per bagno: i prezzi ottimi e la qualità dei prodotti offerti attirano l’attenzione dei clienti che possono contare su soluzioni preziose. I mosaici possono essere realizzati in madreperla, in marmo, in pietra o in vetro, garantendo alla clientela la massima libertà di scelta e un vasto assortimento di soluzioni.

Perché scegliere il mosaico

L’arredamento di un bagno con i mosaici è a tutti gli effetti un must del settore home decor, anche perché le tessere offrono un gusto contemporaneo e al tempo stesso antico. Che venga utilizzato per rivestire una nicchia, una superficie curva o una semplice parete, il mosaico è disponibile in una vasta gamma di tonalità cromatiche e permette di dare vita a cornici speciali. Le piastrelle rettangolari si alternano a quelle quadrate di forma più tradizionale, ma non mancano le alternative rotonde e quelle esagonali. Chi preferisce puntare sulla sobrietà può prediligere i colori eleganti del marmo, mentre il vetro e il metallo permettono di usufruire di soluzioni più contemporanee, ma sempre all’insegna della massima versatilità.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin