Civitanova. Mattia Perini ucciso da un treno: studiava all’Einstein-Nebbia di Loreto

468

Marche in lutto per la tragica morte di un ragazzo di 16 anni di Civitanova Marche. La vittima è Mattia Perini, studente dell’Istituto alberghiero Einstein-Nebbia di Loreto. Mattia è morto in un incidente dopo essere stato investito da un treno vicino alla stazione di Loreto, in provincia di Ancona. Il sedicenne era in attesa del Regionale che dopo la scuola lo avrebbe riportato a casa. In base al racconto degli altri giovani che attendevano il treno sulla banchina, Mattia avrebbe attraversato i binari indossando le cuffiette per ascoltare musica e accorgendosi solo all’ultimo momento del convoglio in arrivo nonostante la sirena azionata dal macchinista. Perini avrebbe compiuto un disperato tentativo di ritornare sulla banchina senza riuscirci perché il treno lo ha urtato e sbalzato di lato, uccidendolo. Sul posto 118, vigili del fuoco, carabinieri e Polfer. La salma è a disposizione della Procura di Ancona che disporrà accertamenti medico legali per chiarire la causa di morte.

E’ il tempo del dolore e delle lacrime

Nell’oratorio della SS. Annunziata, a Montecosaro, si sono trovati i compagni di squadra e i dirigenti del Montecosaro Calcio, dove Mattia giocava negli Allievi, dopo essere cresciuto nell’Academy Civitanova. Faceva l’attaccante. L’ultima partita l’ha fatta il 22 dicembre. La passione per il calcio veniva dal padre Giordano Perini, allenatore del dilettantismo marchigiano. Mattia frequentava il terzo anno dell’Alberghiero di Loreto, indirizzo Cucina.. Il lutto tocca più città: Loreto, Montecosaro, ma anche Civitanova, città natale di Mattia.