La Spal espugna Torino: gli estensi lotteranno fino alla fine

126

Un Natale di speranza in casa Spal. Gli estensi strappano tre punti preziosissimi espugnando in rimonta per 2-1 il campo del Torino. Queste le parole del tecnico Leonardo Semplici al termine del match. “Devo dare merito ai ragazzi. In questo periodo ci sono capitate tante cose non positive, ma durante la settimana ho visto come ha lavorato la squadra e sapevo che avremmo fatto una bella prestazione. Nonostante le tante assenze i ragazzi hanno dato tutto contro una squadra importante. E’ una vittoria che volevamo e che cercavamo da tempo, deve darci fiducia e consapevolezza”. Per Semplici “giocando con questa personalità possiamo giocarci il nostro obiettivo fino alla fine. Io in discussione? E’ normale quando i risultati non arrivano, ma io e il mio staff abbiamo fiducia in questo gruppo. Abbiamo le qualità per fare meglio, dobbiamo crederci e lavorare. Questa vittoria ci fa passare un Natale un po’ più dolce”. Per il mister conta “l’atteggiamento”. “Non avevamo niente da perdere, dovevamo solamente reagire. Una volta ogni tanto è andata come l’avevamo preparata. Abbiamo dei valori, fino ad oggi non eravamo riusciti a tirarli fuori. Se giochiamo così, possiamo toglierci delle soddisfazioni e dare del filo del torcere anche a squadre superiori a noi”. Decisiva una rete nel finale di Andrea Petagna, dopo che Strefezza, nel corso del primo tempo, aveva risposto all’iniziale vantaggio granata segnato da Rincon. Queste le parole dell’attaccante biancazzurro al termine della gara. “Una vittoria meritata, nel nostro cammino abbiamo lasciato qualche punto per strada. Questo successo ci deve dare la forza per ripartire al meglio nel 2020. Siamo un’ottima squadra, avremmo meritato di avere qualche punto in più in classifica, le altre squadre non hanno niente in più di noi. Seguiamo il nostro mister, che è il nostro condottiero. Il futuro? E’ normale che si possa parlare di me, ho fatto tanti go negli ultimi due anni. Io voglio solamente continuare a crescere ed aiutare la Spal a salvarsi”.