Carlo Calenda e Matteo Richetti danno vita ad Azione: attacco a Renzi e Zingaretti

E’ stato battezzato ufficialmente Azione. E’ il partito fondato da Carlo Calenda e Matteo Richetti. L’ex Ministro ha annunciato di puntare “al 10% dei consensi”. Calenda ha ribadito “il no al governo con il Movimento 5 stelle. Mi sembra che Renzi e il Pd si siano rammolliti”.

“Questa non è un’operazione personale ma una mobilitazione. Nessun grande paese europeo come noi è costretto a scegliere tra due mali, tra populisti e sovranisti”. Così Calenda nella sede della stampa estera a Roma, dove insieme a Matteo Richetti e Laura Scalfi, ha presentato il nuovo partito Azione.

“Ci sarà uno statuto come un partito – spiega- terremo il primo congresso a giugno e si potrà avere la doppia tessera”. Ma aggiunge. “Il Movimento è lo scopo perché l’Italia non ha bisogno di un altro partito e se saremo un partitino avremo fallito e ci scioglieremo”. Azione si colloca “nell’alveo dei riformisti”, secondo il quale “la politica si rinnova rinnovando la classe dirigente non ripresentando sempre le stesse persone”.

Carlo Calenda ha attaccato Matteo Renzi per avere fatto il governo con i grillini. “Pd, Renzi e Forza Italia sono rammolliti perché si sono sottomessi ai sovranisti e ai populisti. Hanno paura di non avere la forza”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin