Rome, where everything begins

Roma all’Italian Travel Workshop (ITW) 2019 di New York, con uno stand interamente dedicato alla promozione dell’offerta turistica cittadina. Rome, where everything begins è il claim scelto per la trasferta nella Grande Mela, tutto centrato su un racconto di viaggio ben preciso: oltre alla presentazione della bellezza storica, artistica e culturale, si propone un focus specifico sul turismo del lusso, sull’entertainment e sulla dimensione convegnistica e congressuale.

“Hotel 4 e 5 stelle, poli del business e strutture votate al divertimento e al tempo libero. Sono le caratteristiche più amate dagli statunitensi che vengono a visitarci e che si confermano primi in classifica fra gli stranieri che scelgono la destinazione Roma”, dichiara Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale. “Dalle ultime analisi dei trend e delle presenze sappiamo che gli americani sono interessati a soggiornare nelle strutture migliori, ad acquistare i nostri prodotti d’eccellenza e a godere appieno del lifestyle capitolino. Importantissimo per noi, quindi, essere a New York per promuovere un’offerta nuova, centrata sui percorsi d’avanguardia dei musei moderni, dei parchi divertimento e della fascia business. Fidelizziamo i nostri turisti più affezionati, mostrando loro come Roma possa essere un’eterna scoperta, meritevole di una lunga permanenza e di una seconda visita. L’obiettivo è quello di orientare nella Capitale flussi sostenibili ma anche significativi per l’economia romana”.

Le diverse alternative di “vacanze romane” proposte all’ITW 2019 puntano i riflettori su tutte le potenzialità cittadine. E rispondono all’esigenza di soddisfare una domanda turistica di qualità, con particolare riguardo per le preferenze espresse dal pubblico statunitense. “Roma offre l’occasione di trasformare un convegno, una trasferta lavorativa, in un viaggio eccezionale tra le meraviglie della storia e dell’archeologia, senza contare le mille possibilità di divertimento in città”, conclude Cafarotti. “Promuovere quest’unicità significa mettere concretamente a sistema la filiera di settore, creare rimandi e sinergie tra strutture ricettive e operatori dell’accoglienza in senso lato. Sono le priorità su cui lavoriamo quotidianamente con i tavoli tematici dei professionisti di settore, funzionali all’appuntamento con #FUTOUROMA, il Piano Strategico del Turismo per Roma 2019-2025; una prima stesura del quale sarà presentata il 13 novembre prossimo, al Convention Center La Nuvola”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin