Elezioni regionali in Emilia Romagna: Matteo Salvini può vincere nella terra rossa

206

L’ultimo sondaggio sulle intenzioni di voto conferma che Matteo Salvini è pronto ad espugnare anche il fortino rosso dell’Emilia Romagna dopo avere fatto conquistato l’Umbria. La rilevazione di Noto Sondaggi attesta che nell’ultimo mese i dem hanno perso circa 5 punti percentuali, mentre la Lega ne ha recuperati più di 3. Nella regione rossa i primi sondaggi rilevano già un vantaggio del centrodestra, specie se il Pd correrà da solo, senza replicare il patto civico con i grillini. Sullo sfondo le polemiche contro la plastic tax, con l’attuale governatore dem Stefano Bonaccini sul piede di guerra contro il suo stesso partito, favorevole alla misura. Infatti l’Emilia Romagna è leader nel comparto degli imballaggi di plastica e la tassa, così com’è, sarebbe una stangata per tutto il settore. I dati del sondaggio di Antonio Noto sono stati pubblicati sul Resto del Carlino. Il Pd ha perso all’incirca 5 punti percentuali, il M5S, 3,5 punti e Leu un punto. Italia Viva ha aggregato il 6% degli elettori. Il saldo per l’alleanza giallorossa è a meno 3,5%. Invece la Lega di Matteo Salvini è tornata alle dimensioni del risultato delle scorse elezioni europee attestandosi a quota 33,2% delle preferenze, con un recupero del 3,2% di voti. Anche Fratelli d’Italia continua a crescere (+1,5%) arrivando al 9%. Forza Italia registra una aumento del 2% delle preferenze. Il saldo della coalizione del centrodestra balza al più 6,7%. Le elezioni in Emilia Romagna si confermano un test nazionale per l’attuale governo Conte bis. Tra gli elettori grillini la maggioranza, il 58%, è contraria all’alleanza mentre è favorevole il 33%. Tra gli elettori dem, invece, prevale la quota, il 62%, che vorrebbe l’accordo tra i due partiti anche in Emilia Romagna.