Belmonte Mezzagno. Morti Giorgio Casella e Kevin Vincenzo La Ciura: arrestato Rosario Musso

Due giovani vite spezzate nel Palermitano. Tre feriti gravissimi. E’ il bilancio dell’incidente di Belmonte Mezzagno. I cinque giovani tra i 16 e i 18 anni viaggiavano a bordo di una Bmw che è uscita fuori strada. Uno dei giovani è morto carbonizzato nell’auto. E’ stato arrestato per omicidio stradale l’autista, Rosario Musso (20 anni). Il conducente è stato trovato con un tasso alcolemico molto elevato e sotto l’effetto di cannabis. I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri.

Le vittime sono Giorgio Casella (17 anni) e Kevin Vincenzo La Ciura (16 anni). I tre feriti che viaggiavano nella Bmw sono ricoverati negli ospedali Civico, Policlinico e Buccheri la Ferla. Rosario Musso è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale. Gli esami hanno accertato che il ventenne aveva un tasso alcolemico di 105 microgrammi per litro quando il limite è di 50. Musso aveva anche fumato cannabis. Al momento è trattenuto al Policlino di Palermo, dove è ricoverato con fratture multiple alle costole, in regime di detenzione domiciliare.

Un altro dei tre ragazzi feriti si trova all’Ospedale civico del capoluogo siciliano in prognosi riservata con uno schiacciamento al torace e un versamento pleurico. Le sue condizioni sono le più gravi. Infine, il terzo ferito, un ragazzino di 14 anni, ha riportato fratture multiple e 30 giorni di prognosi e si trova all’ospedale Buccheri La Ferla.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin