Sparatoria a Trieste: morti l’agente scelto Pierluigi Rotta e l’agente Matteo De Menego

216

E’ un giorno triste per l’Italia intera. Due poliziotti sono caduti in servizio. Sono l’agente scelto Pierluigi Rotta e l’agente Matteo De Menego, entrambi di 30 anni. Sono stati uccisi venerdì pomeriggio a Trieste in uno scontro a fuoco con due rapinatori che avevano arrestato. La sparatoria è avvenuta poco prima delle 17 nella Questura di Trieste. Scrive la Questura. “I due fratelli autori della sparatoria erano stati accompagnati in Questura da personale delle Volanti dopo un’attività di ricerca del responsabile della rapina di uno scooter, avvenuta nelle prime ore del mattino. “Per motivi in fase di accertamento uno dei due ha distolto l’attenzione degli agenti e ha esploso a bruciapelo più colpi verso di loro. Entrambi hanno tentato di fuggire dalla Questura, ma sono stati fermati”. Secondo altre fonti, uno dei due fermati ha chiesto di essere accompagnato in bagno ed è riuscito a sottrarre l’arma a uno degli agenti. Dopo aver sparato ha tentato la fuga nei sotterranei della Questura e poi all’esterno, dove è stato ferito dagli agenti che lo seguivano La sparatoria è avvenuta nella zona tra la via del Teatro Romano e via di Tor Bandena, nel centro del capoluogo giuliano. Il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha dichiarato il lutto cittadino. Il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, e il capo della polizia Franco Gabrielli sono in viaggio verso Trieste, dove arriveranno intorno alle 20.30.