Report Sostenibilità 2018 HBG Gaming, Gioco responsabile e Agenda 2030 al centro del progetto

HBG Gaming ha finalmente presentato il rapporto di sostenibilità 2018 tra gioco responsabile, innovazione, digital innovation ed impatto sociale. Nella presentazione del report di sostenibilità 2018, l’azienda ha centrato alcuni punti: l’impatto sulla collettività aziendale, la centralità dell’innovazione, la trasformazione, una chiara strategia di sostenibilità, condita dall’adesione all’agenda Onu 2030 e grandissima attenzione al tema del gioco responsabile. Anche per l’edizione 2018 si è rispettato ogni principio del GRI Standards, ovverosia il riferimento globale per la rendicontazione della performance di sostenibilità delle imprese.

Un 2018 assolutamente importante e positivo, di primo piano, dal momento che per HBG Gaming le novità rendicontante all’interno del Report sono diverse: a cominciare dall’ulteriore sviluppo dell’analisi degli impatti positivi dell’azienda e delle sue attività sulla collettività in termini economici, occupazionali e fiscali, per arrivare alla centralità dei processi di innovazione e l’adesione all’Agenda Digitale, che hanno reso HBG Gaming una grande protagonista della trasformazione digitale nel proprio mercato di competenza. Senza dimenticare il calcolo dello S-ROI (il ritorno sociale sugli investimenti), con l’evidenza in particolare degli effetti del processo di digitalizzazione del Gruppo e  la definizione di una chiara Strategia di Sostenibilità capace di integrare sempre più gli aspetti economici con quelli sociali ed ambientali e l’adesione all’Agenda ONU 2030.

Al centro del progetto e della strategia aziendale resta un punto fermo il tema del Gioco Responsabile, concretizzato con attività formative informative e di ricerca: le priorità restano la prevenzione, la tutela dei minori ed il contrasto all’illegale, tutti punti focali del progetto “Usa la Testa”, ormai attivo dal 2012. Un aspetto centrale del 2018 è stata l’elaborazione di una vera e propria strategia per la creazione di valore sostenibile per gli Azionisti e per tutti gli stakeholder, che ha dato vita ad una Governance della Responsabilità Sociale, che non si limiti alla gestione di singole iniziative, ma che sia strutturata secondo un approccio integrato al business. Inoltre, HBG Gaming ha definito la propria strategia di sostenibilità a partire dall’analisi di materialità, individuando le priorità in ambito sociale ed ambientale, integrate con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU. In una sola parola ciò ha significato l’adesione ad Agenda Onu 2030.

In particolare, in relazione alla stessa Agenda Onu, nel 2018 HBG Gaming ha indirizzato la propria azione e fornito un contributo per il raggiungimento di 3 dei 17 obiettivi in Agenda: a cominciare dal terzo, quello di assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età, senza dimenticare il quinto, cioè quello di raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze e finendo col nono,  quello delle infrastrutture resistenti, industrializzazione sostenibile e innovazione. Le azioni di CSR si sono focalizzate via via su alcuni temi specifici, come quello della salute. Maggior enfasi è stata data alla gestione degli impatti ambientali. Per affrontare e gestire al meglio gli aspetti connessi al benessere dei dipendenti, nel 2018 HBG Gaming ha sviluppato un’attenta politica di welfare, soprattutto incrementando stato l’uso di forme di lavoro flessibile, come il telelavoro, incoraggiando la work-life balance, ed è stato realizzato un insieme di attività e progetti volti a preservare la salute del personale e a migliorare costantemente l’ambiente di lavoro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin