Facebook cambia: è veloce e semplice

Facebook non è più gratis? O non lo sarà sempre?. La domanda è legata al nuovo sottotitolo che campeggia al posto di “Facebook è gratis e lo sarà sempre”. Adesso c’è scritto “È veloce e semplice”.

La modifica interessa sia la versione americana sia quella europea. In inglese è passata da “It’s free and always will be” a “It’s quick and easy”. “Aggiorniamo regolarmente i nostri prodotti, comprese le landing page di Facebook. Le persone potranno sempre connettersi a Facebook gratuitamente” ha precisato l’azienda.

Quando avviene l’iscrizione a Facebook non sono previsti pagamenti per sbloccare funzioni aggiuntive durante l’utilizzo, mai. Ma è anche vero che i dati hanno un valore su cui si basa la quasi totalità del modello di business dei colossi digitali che vendono spazi e formati pubblicitari agli inserzionisti grazie alla loro capacità di indirizzare i messaggi verso utenti e gruppi di utenti di cui conoscono abitudini, scelte, preferenze, desideri, progetti, ecc.

Per quello che riguarda il futuro, l’eliminazione della dichiarazione di gratuità può far pensare anche alla decisione, a un certo punto, di offrire su abbonamento l’accesso ad alcune parti di sito e app. Nello specifico, a Watch (c’è già un piccolo test negli Stati Uniti), che potrebbe così andare a competere direttamente con Netflix, Disney e il resto della carica dello streaming video. O a News Tab, sezione che dovrebbe iniziare a essere testata a fine ottobre negli Stati Uniti con contenuti concessi in licenza dagli editori di giornali. Ci sarebbe poi il punto 11 della sezione 7 della normativa della piattaforma che recita: “Non garantiamo che la piattaforma resterà gratuita per sempre”. Per quello che riguarda il social network in senso stretto non ci sarebbe però da preoccuparsi di eventuali richieste di pagamento in denaro…

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin