Luigi Di Maio esce allo scoperto: sta trattando con Matteo Salvini

Che figura fa l’Italia? I grillini trattano con il Pd e contemporaneamente con gli ex alleati della Lega. “Il forno mai del tutto spento con la Lega, ma soprattutto l’ipotesi di un Conte bis benedetta da Beppe Grillo irritano Nicola Zingaretti. Che ancora oggi chiede un “governo di discontinuità”, una “svolta” rispetto al passato chiara fin dai nomi in campo” osserva Il Giornale.

Luigi Di Maio cerca nei fatti di rompere con i dem per tornare ad accordarsi con Matteo Salvini. Per il politico napoletano la battaglia è quella della sopravvivenza personale. Dare vita ad un governo con i dem mette fine alla sua leadership. Tornare con Salvini significa rimanere al suo posto. Per rompere con il Pd e giustificare il ritorno con Salvini l’occasione è l’inquilino di Palazzo Chigi. Per Di Maio il nome è Giuseppe Conte. In cambio a Paolo Gentiloni sarebbe stato offerto il posto da commissario Ue.

“Questa è la cena in cui può nascere un governo. Oppure, se dovesse andare male, ne nascerà un altro…”, avrebbe confidato Di Maio ai suoi. L’alternativa è quindi quella di stilare un nuovo contratto con la Lega proprio con Di Maio premier.

Un’ipotesi gialloverde però rischia di scontentare l’area di sinistra del movimento, quella che fa capo a Fico. Anche Grillo avrebbe messo in guardia Di Maio dal rimettere tutto in mano al Carroccio, rischiando, tra l’altro, di andare alle elezioni che finora Mattarella non ha mai accantonato.

Nicola Zingaretti ha ribadito il suo no a Conte. “È necessario dare vita ad un governo di svolta, per il lavoro, la crescita, lo sviluppo, che affronti la situazione politica con un nuovo modello per aprire una nuova stagione”, ha spiegato da Amatrice, “Serve una nuova fase politica, che sia in discontinuità con un’esperienza, quella degli ultimi 15 mesi, che numeri alla mano non può certo essere considerata positiva. Per quanto riguarda i punti programmatici presentati dalle controparti siamo disponibili e aperti ad ogni tipo di confronto”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin