Brexit. Il Withdrawal agreement è il migliore possibile

Il tempo scorre e il 31 ottobre si avvicina così come una possibile hard Brexit. A Londra il clima è di totale incertezza. Il negoziatore dell’Ue per la Brexit, Michel Barnier, ha spiegato che per l’Unione il “Withdrawal agreement, raggiunto tra Bruxelles e l’ex premier Theresa May, è il migliore possibile, basato sulle linee britanniche”.

Barnier, ha precisano, l’Europa comunitaria “è pronta ad esaminare proposte del Regno Unito che siano realistiche, operative e compatibili con i nostri principi. L’Ue vuole un’uscita ordinata, ma è pronta per ogni evenienza”.

La nuova linea governativa spinge però ad un’uscita a tutti i costi anche in assenza di un accordo. A Londra e in tutto il Regno Unito si fanno scorte di generi alimentari, medicine, merci di ogni genere e tipo. Per gli inglesi l’hard Brexit è un vero e proprio incubo.

Alla fine potrebbe prevalere il buonsenso. Con la riapertura dei lavori parlamentari infatti si potrebbe arrivare ad un’estensione in avanti dell’uscita, ad elezioni anticipate e ad un nuovo referendum sulla Brexit.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin