Si torna a scuola: stangata in vista per le famiglie italiane

E’ iniziato il conto alla rovescia. Tra meno di un mese si torna a scuola. Per le famiglie italiane è in arrivo una nuova stangata. Bisogna infatti fare i conti con il caro libri e materiale scolastico. La spesa per studente potrebbe salire fino a 1.130 euro, secondo le prime stime del Codacons.

In base ai calcoli dell’associazione dei consumatori, per il corredo scolastico griffato – penne, diari, quaderni, zaini, astucci – i prezzi al dettaglio, rispetto allo scorso anno, registrano un aumento medio del +2,5%, con le marche più richieste dai giovani che hanno ritoccato al rialzo i listini.

Il prezzo di uno zaino di marca raggiunge i 140 euro, mentre per un astuccio griffato attrezzato la spesa arriva a 40 euro. Altra voce che incide sulla spesa per il corredo è quella relativa al diario, che supera i 20 euro per le marche più note. L’esborso per il materiale scolastico completo raggiungerà durante l’anno scolastico 2019-2020 quota 533 euro a studente su base annua, cui va aggiunto il costo per libri di testo, altra voce che inciderà notevolmente sui portafogli delle famiglie italiane, variabile a seconda del grado di istruzione e della scuola.

Per dizionari e testi scolastici il Codacons prevede un ulteriore ritocco al rialzo dei listini rispetto al 2018, con la spesa complessiva a carico delle famiglie che (tra corredo e libri) può raggiungere i 1.130 euro a studente. L’associazione osserva come, anche sulla spesa scolastica, è possibile risparmiare e abbattere i costi del 40%. Basta non inseguire le mode; acquistare dei prodotti di cartoleria nei supermercati; approfittare delle offerte promozionali e kit a prezzo fisso.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin