Venezia. Modificato regolamento per la gestione dei rifiuti urbani

153

Il Consiglio comunale di Venezia ha approvato all’unanimità la modifica al “Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati e per la pulizia del territorio”. Nonostante il miglioramento della gestione dei rifiuti urbani e assimilati, la campagna di informazione sul corretto conferimento degli stessi e i controlli attuati da parte degli organi di vigilanza preposti, è emerso infatti che permane la problematica relativa all’abbandono dei rifiuti e del mancato rispetto di quanto disciplinato dal Regolamento e dalle ordinanze in materia.

Per questo, tenuto conto dei provvedimenti del Garante della Privacy il Consiglio comunale ha ritenuto di modificare il “Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati e per la pulizia del territorio” – in vigore dal 2008 . E’ stato inserito, all’articolo 44 “Organi di vigilanza e controllo”, il comma 4, che consente agli agenti accertatori di avvalersi, nel rispetto della vigente normativa per la protezione dei dati personali, di apparecchiature fotografiche e strumenti di videosorveglianza, sia fissi che mobili.

L’obiettivo è “prevenire, accertare e reprimere illeciti derivanti dall’utilizzo abusivo di aree impiegate come discariche di materiali e di sostanze pericolose, nonché per il mancato rispetto delle disposizioni concernenti la normativa per lo smaltimento dei rifiuti”. La modifica ha trovato il consenso di tutta l’assemblea.