Ekaterina Karaglanova e il mistero della valigia: fermato l’ex

Si tratta di femminicidio. Ekaterina Karaglanova è stata uccisa dall’ex fidanzato. Il corpo dell’influencer di soli 24 anni era stato corpo in una valigia nell’appartamento che la ragazza aveva preso in affitto a Mosca. Sul cadavere della giovane sono state riscontrate ferite da taglio, di cui una profonda alla gola.

La famiglia della ventenne non riusciva a contattarla da alcuni giorni. La ragazza aveva oltre 85 mila followers su Instagram. katti_loves_life aveva un blog molto seguito di viaggi, praticava come dottore specializzato in dermatologia dopo avere studiato medicina e aveva da poco iniziato una nuova relazione. Moskovsky Komsomolets scrive che lei programmava di andare in Olanda per festeggiare il compleanno.

Ekaterina pubblicava regolarmente selfie su Instagram dove era paragonata a Audrey Hepburn. Sono stati i genitori, preoccupati, a contattare il padrone di casa e chiedergli di poter accedere al suo appartamento. Lì hanno trovato una valigia con il suo corpo, era stata lasciata nel corridoio. Suo padre ha richiesto un’ambulanza, ma la ragazza era già morta, la gola tagliata.

La polizia ha riferito in seguito di non aver trovato prove di colluttazione nell’appartamento e nessuna arma sulla scena. Hanno aggiunto che le riprese delle telecamere interne avevano catturato un ex fidanzato di Ekaterina Karaglanova proprio nei giorni della sua scomparsa. Proprio l’uomo è stato fermato per il delitto.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin