Ventenne arrestato per l’omicidio della scienziata americana Suzanne Eaton

E’ accusato di avere ucciso sull’isola di Creta, in Grecia, la scienziata americana Suzanne Eaton. E’ il ragazzo di 27 anni anni arrestato dalla Polizia greca. L’uomo, padre di due figli, avrebbe confessato l’omicidio.

La scienziata era a Creta per partecipare a una conferenza. Il suo corpo senza vita era stato ritrovato in un bunker della II Guerra mondiale sei giorni dopo che gli amici ne avevano denunciato la scomparsa, il 2 luglio. La polizia non ha rivelato il nome dell’arrestato in attesa della decisione sulla convalida, nel rispetto delle leggi greche. L’uomo, un agricoltore del posto, è stato interrogato a La Canea, città sulla costa nord-occidentale dell’isola greca.

Suzanne Eaton era nata nello Stato di New York. Tuttavia da tempo abitava e lavorava in Germania, presso l’istituto Max Planck per la biologia cellulare e la genetica di Dresda.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin