Come scegliere il colore degli infissi

Uno dei primi interventi che si effettuano in sede di ristrutturazione è il cambiare colore alle proprie finestre di casa: nulla di costoso o difficile, per rinfrescare l’ambiente e aggiornarsi alle nuove tendenze delle abitazioni senza ricorrere a interventi troppo forti e radicali. Molti interior designer si sono pronunciati in merito a come scegliere il giusto colore delle finestre, seguendo un semplice schema che prevede:

  • La definizione del proprio stile, il quale non dovrà essere poco uniforme negli ambienti della propria abitazione: mai mischiare gli stili
  • Una continuità di colori, tra pareti, finestre e pavimenti che dovranno necessariamente essere coordinati alla tinta prevalente per ottenere una palette cromatica che si rispetti.
  • Un arredamento coerente (tra accessori, tende e mobili).

Una continuità cromatica

Scegliere il colore per le finestre prevede che si tenga in considerazione delle regole di abbinamento con le porte di casa, in base all’effetto che si vuole ottenere come risultato, due sono le possibili soluzioni da ottenere per un impatto visivo che possa essere veramente d’effetto. Per dare vita ad uno stile che possa definirsi più uniforme possibile, la scelta dei serramenti è essenziale e devono essere presenti dei richiami degli stessi materiali,  colore, nuance o motivi geometrici. È anche vero che porte e finestre non devono avere necessariamente una coordinazione ferrea, per personalizzare infatti l’ambiente che si vuole vivere nettamente, è possibile anche creare dei forti contrasti, con finiture e tonalità, tenendo conto delle tinte in modo da offrire un aspetto equilibrato degli interni.

Prescrizioni collettive

 

Aep-infissi si occupa ogni giorno di infissi a Roma, consigliando al cliente il giusto materiale, la giusta resistenza, senza omettere il tocco di classe che darà alla vostra casa un aspetto più che aggiornato. La scelta del colore degli scuri per le finestre è una questione da non prendere sotto gamba. Infatti, oltre  a tipizzare l’aspetto esterno della casa, è rilevante ricordare che la colorazione delle persiane va effettuata nel rispetto dell’estetica dell’edificio seguendo le prescrizioni condominiali o comunali sul decoro architettonico, le quali non rispondono al tuo gusto ma a norme che bisogna integrare nelle proprie scelte stilistiche.Per il colore delle finestre in condominio, infatti, è consigliato evitare infissi di colore diverso da quelli del resto dell’edificio, affinché il decoro collettivo non sia leso e l’amministratore può anche agire in sede legale per uniformare il colore. Le sfumatura più gettonate vanno dal legno, ai grigi, che possono essere adattabili a contesti più moderni.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin