Vacanze insieme ai propri animali: come richiedere il passaporto europeo

È sempre più diffusa la pratica di trascorrere le vacanze insieme ai propri animali di affezione e per questo, già da qualche anno, la legislazione della Comunità europea ha reso più facile la loro circolazione al seguito del proprietario. È nato perciò il passaporto europeo per gli animali da compagnia (cani, gatti e furetti), che viene rilasciato dall’azienda sanitaria competente.

Per richiederlo è necessario presentarsi alla ASL con l’animale, che deve essere stato precedentemente iscritto all’anagrafe “animali d’affezione” della Regione Toscana e dotato di microchip sottocutaneo o tatuaggio leggibile e di vaccinazione anti-rabbica in corso di validità. Il passaporto consente di viaggiare nei paesi dell’Unione Europea e nei paesi terzi che ne riconoscano la validità, come ad esempio la Svizzera.

A coloro che intendono portare il proprio animale fuori dalla Comunità europea si consiglia di contattare prima l’ambasciata in Italia del paese dove intendono recarsi, poiché le condizioni di accesso sono stabilite autonomamente da ogni paese. Il passaporto europeo non ha scadenza, al contrario delle attestazioni sanitarie necessarie per ottenerlo. Si ricorda infine che, a seconda del mezzo utilizzato per trasportare l’animale, ci sono regole che è buona prassi rispettare. I dettagli sul sito di Regione Toscana.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin