Sant’Egidio del Monte Albino. Omicidio di Jolanda arrestato il padre Giuseppe Passariello

268

E’ stato arrestato per omicidio Giuseppe Passariello, il padre di Jolanda, la bimba di otto mesi morta sabato notte a Sant’Egidio del Monte Albino (Salerno). La bimba era arrivata all’ospedale di Nocera Inferiore con lividi e lesioni. Giuseppe, insieme alla moglie Imma (nativa di Angri), da sabato era indagato per omicidio. La custodia in carcere è scattata per pericolo di fuga. La bambina era arrivata nel cuore della notte, attorno alle 3.30, in ospedale, ma ormai era già morta. Sul corpo sono stati trovati lividi, escoriazioni simili a bruciature e lesioni. In base a quanto emerso, la famiglia della bambina era problematica: il padre, diversi precedenti a suo carico, aveva lasciato poco tempo fa una comunità di recupero per tossicodipendenti. Era tornato nel Salernitano, dove viveva insieme con la moglie, la piccola ed un altro bimbo di due anni. A dare una svolta al giallo sarebbero state delle dichiarazioni contrastanti rilasciate dall’uomo di Pagani e dalla moglie durante gli interrogatori. In base a quanto raccontato dai vicini di casa, nella famiglia della piccola c’erano frequenti liti e violenze. “Tutti sapevamo, il papà aveva precedenti e un passato nella tossicodipendenza. L’uomo picchiava la moglie e spesso sentivamo i bambini piangere”. Le violenze però non sarebbero mai state denunciate.