Bomboniere comunione fai da te

294

  Tuo figlio sta per ricevere forse il più importante dei sacramenti della religione cattolica e, amici e parenti non aspettano altro per potersi mettere l’abito della festa e ritrovarsi tutti insieme per festeggiare, mangiare e divertirsi, a vostre spese ovviamente. Si sa, la volontà è sempre quella di offrire ai propri parenti e amici una bella giornata, che ricordino positivamente ma non per questo dovete necessariamente rinunciare alle vostre vacanze estive da qui ai prossimi cinque anni per poter rientrare nel budget. Fidatevi, ogni tanto le cose semplici ma ben fatte sono molto più apprezzate: è l’atmosfera che si respira e il coinvolgimento degli invitati a rendere la festa un evento da ricordare. Semplice comunque non è sinonimo di gratis, quindi mano sul cuore (per il bene che vuoi a tuo figlio), tocco leggero al portafogli e occhi ben attenti e sei pronto per organizzare la miglior comunione fai da te mai vista prima.

Inviti fai da te

La prima cosa da pensare, una volta che la parrocchia avrà comunicato data e ora, sarà mandare gli inviti alle persone con cui vuoi condividere questo momento così importante. Come fare? Accendi il pc e mettiti comodo sulla scrivania e inizia a cercare uno dei tanti siti che ti permettono di creare inviti direttamente online, con formati e grafiche spesso già pre-impostate, non dovete fare altro che personalizzare il testo e le immagini a piacimento. Nessuna spesa e tanta resa: in pochissimi click hai realizzato inviti come un vero graphic designer. Adesso tocca a voi decidere se stamparli e consegnarli oppure mandarli direttamente per email o social network. Un consiglio? Opta per un invio digitale per gli amici e parenti più smart, così non dovrai nemmeno preoccuparti di riuscire a vederli, e magari conserva alcune copie stampate da regalare agli invitati più “old style” (magari ai nonni l’invito tramite WhatsApp potrebbe non essere una scelta saggia).

Location

Una volta mandati gli inviti bisogna assolutamente pensare alla Location. Qui devi fare delle scelte ben pensate e soprattutto devi tenere in considerazione il numero di invitati. Se non siete un gruppo folcloristico e avete comunque una casa spaziosa (magari con un bel giardino) potrebbe essere una scelta ottimale. In caso contrario un’ottima alternativa potrebbe essere quella di affittare una sala eventi, meglio ancora se si tratta di un oratorio oppure una sala della parrocchia. Queste location si trovano di solito vicino alla chiesa dove si tiene il rito, andando a risparmiare agli invitati i vari spostamenti in auto. Essendo che l’affitto sarà sicuramente garantito per la giornata stessa, armatevi di tanta buona volontà e andate a dormire presso la sera prima: per la preparazione dei tavoli, decorazioni, posate e vario allestimento è sempre consigliabile al mattino presto, prima della cerimonia. Così dopo gli invitati troveranno tutto pronto.

Il catering fai da te

Il cibo è sempre il Re della festa, e su questo siamo tutti d’accordo, ma non per questo bisogna investirci lo stipendio. Abbiamo la soluzione che fa al caso vostro, una soluzione che darà alla festa quel tocco moderno e sofisticato facendovi emergere senza mezzi termini. Le comunioni solitamente si tengono durante la mattinata quindi, una volta che avrete la vostra sala eventi prenotata, perché non organizzare un brunch? Già solo la parola in sé vi da un tono aristocratico e smart, andando a soddisfare l’incognita cibo nel migliore dei modi. Il brunch sta davvero prendendo pieno in Italia, se non ne hai mai sentito parlare, si tratta di un mix tra colazione e pranzo (quante volte ti è capitato di svegliarti a mezzogiorno e non sapere come comportarti a tavola?). Solitamente i brunch, vengono serviti a buffet contemplano sia cibi dolci che salati e vanno ad accontentare il palato di tutti: in un colpo solo avete risolto sia il problema di chi non ha fatto colazione, del pranzo e anche del dolce, il tutto a un budget davvero contenuto.

La torta

Ecco, a meno che non optiate per varie tipologie di torte (quindi crostate, torte al pan di spagna), per una torta più elaborata forse è il caso di affidarsi a una pasticceria. Non dimenticatevi che il momento della torta sarà quello più fotografato e “instagrammato”, i social devono sapere che avete fatto tutto al meglio. E’ la chiusura della festa, quindi deve lasciare un sapore di soddisfazione ai vostri ospiti.

Bomboniere comunione fai da te

Foto e momenti condiviso saranno sicuramente ricordi che lascerai agli invitati, ma la bomboniera rimane un fattore simbolico fondamentale! Al momento del saluto, i vostri ospiti non devono andare a mani vuote: la bomboniera è il simbolo e il ricordo che avranno tutti di questa fantastica giornata. Il nostro consiglio e quello di optare per delle bomboniere comunione fai da te. Certo, dovrete dedicarci del tempo ma, fidatevi che il portafogli vi ringrazierà! Inoltre potrebbe essere un’ottima occasione per condividere un momento con vostro figlio e coinvolgerlo nella “costruzione”. Negozi di hobbistica oppure svariati siti internet ti offrono la possibilità di acquistare differenti tipi di packaging: il consiglio è quello di scegliere la confezione che conterrà i confetti (per esempio scatoline, sacchetti oppure anche piccoli vasetti) da abbinare con un accessorio (una statuina, una pergamena oppure anche una candelina) e abbinarli, per un risultato garantito. Bastano davvero piccole accortezze per organizzare un evento senza essere il principe del Galles. Adesso non rimane altro che mettervi all’opera e pensare alla meta di quest’estate!