Per Sarri la Juve è una scelta di cuore

Domenica pomeriggio i canali web della Juventus hanno dato l’annuncio ufficiale. Maurizio Sarri è il nuovo allenatore del club bianconero. Il tecnico italiano lascia la panchina del Chelsea dopo un anno. Per lui un contratto triennale. “Dopo aver sollevato il suo primo trofeo continentale – si legge nella nota – adesso Maurizio Sarri ritorna in Italia, dove ha allenato per tutta la sua carriera, fatta eccezione, appunto, per l’esperienza inglese appena terminata. E da oggi, e per i prossimi tre anni (fino al 30 giugno 2022), guiderà la Juventus”. Quasi in contemporanea il club inglese ha annunciato la partenza di Sarri con un tweet e un articolo sul proprio sito.

Nella pagina dedicata allo sbarco di Sarri, sul sito della Juventus una breve biografia dell’allenatore toscano che, partendo dall’ultimo successo, l’Europa League centrata giorni fa con la squadra londinese, ripercorre i suoi passi nel calcio dalla Serie B all’approdo al Napoli. Un articolo che si conclude con “e adesso inizia per lui l’avventura in bianconero: benvenuto alla Juventus!”. Sul sito del Chelsea il messaggio di commiato: “I due club – si legge – hanno raggiunto un accordo per la fine del contratto col Chelsea cui restavano due anni e che si conclude per richiesta del tecnico”.

Per Sarri la Juventus è una scelta di cuore. Lo sottolinea la direttrice del club londinese Marina Granovskaia. “Nei colloqui dopo l’Europa League – spiega – Maurizio ha chiarito quanto fortemente desiderasse tornare in Italia, spiegando che le ragioni per cui volesse ricominciare a lavorare in patria erano forti. Crede che sia importante essere più vicino alla famiglia e abitare meno distante dagli anziani genitori per il loro per il benessere”. Infine gli auguri di rito, le congratulazioni e i ringraziamenti, oltre a una sintesi della stagione londinese dell’allenatore.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin