Pacco bomba nel centro di Lione: almeno 13 feriti

La polizia sta cercando un uomo che si è allontanato in bicicletta. Almeno 13 persone sono rimaste ferite in un’esplosione nel centro di Lione, in Francia. Secondo la procura si tratterebbe di un pacco bomba. L’inchiesta è stata affidata all’antiterrorismo.

I media locali parlano di un plico “riempito di chiodi, viti e bulloni, abbandonato in strada”. Tra i feriti una bimba di 8 anni. Il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato di “un attacco”. Tredici persone sono rimaste ferite nell’esplosione e tra loro 11 sono in condizioni che non destano preoccupazione. La zona della deflagrazione è stata chiusa al traffico e transennata.

“Scusate il ritardo, ma c’è stato un attacco a Lione”. Così si è scusato, arrivando tardi ad un intervista con uno youtuber di 22 anni, il capo di Stato francese, aggiungendo. “Non faccio bilanci. Al momento ci sono soltanto feriti e non vittime. Penso a loro e alle loro famiglie”. Gli inquirenti pensano che a originare la deflagrazione sia stato un “pacco bomba”, come ha fatto sapere il procuratore Nicolas Jacquet. Secondo la polizia, l’ordigno è stato abbandonato davanti a una nota panetteria, “La brioche dorée”, e conteneva “chiodi e bulloni”. Alcuni testimoni raccontano che prima si è sentita una forte detonazione, seguita da una seconda più debole.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin