Il Futuro dell’Amore: nasce a Parma l’Osservatorio sulle relazioni in tempi digitali

Come saranno le relazioni nel 2029? Può sbocciare l’amore su Tinder & C.? Se ne parlerà all’Università di Parma, venerdì 14 giugno 2019 alle ore 15.30. L’Aula C del Polo universitario di via D’Azeglio 85, ospiterà infatti il seminario-conferenza di lancio de “Il Futuro dell’Amore: progetto-pilota di Osservatorio sulle relazioni in tempi digitali”.

L’evento rientra nella prima edizione della manifestazione “The Future. Next stop Parma – Il Futuro ferma a Parma” e l’invito a partecipare è rivolto a tutti i professionisti quali psicologi, giornalisti, avvocati, insegnanti, etc. ma anche agli studenti e laureandi che desiderino confrontarsi sui temi dei sentimenti al tempo del web. Partendo dal lungimirante testo del 2005 del dr. Paolo Migone – condirettore della rivista Psicoterapia e Scienze Umane – dal titolo “Dipendenza dalle chat, amore su Internet, e altri strani fenomeni”, si condivideranno riflessioni, proposte e buone prassi sulle realtà e problematiche affettive di oggi e di domani. L’ingresso è gratuito.

A seguire, alle ore 19.30, negli spazi della Corale Verdi (vicolo Asdente 9) si avrà l’aperitivo-cena “Amori 4.0. Viaggio nel mondo delle relazioni”. Una conversazione a più voci con presentazione del nuovissimo libro edito da Alpes. Interverranno le psicologhe e psicoterapeute curatrici del volume Amalia Prunotto – ideatrice e referente del progetto nazionale “Amori 4.0” e consulente LIDAP Onlus (Lega Italiana contro i Disturbi d’ansia, d’Agorafobia e da attacchi di Panico) – Maria Letizia Rotolo (ass. PsicoSfere), Marianna Martini e Diana Vannini, l’editore Roberto Ciarlandini di Alpes e Roberto Cavaliere, autore del sito Maldamore.it e tra i maggiori esperti delle problematiche dell’affettività in Italia.

In linea con gli intenti de “Il Futuro ferma a Parma” – progetto inserito nel programma di Parma Capitale della Cultura 2020 che dal 20 maggio al 25 giugno 2019 (calendario su www.ntv31.com) proporrà una serie di incontri, idee, suggestioni e visioni sui prossimi 10 anni – l’Osservatorio sulle relazioni vuole favorire le collaborazioni e aumentare il potenziale d’impatto, coinvolgimento e comunicazione in una logica di “nodo di rete”. Per info e adesioni: 3382795278; amalia.prunotto@gmail.com; www.amaliaprunotto.com.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin