A volte il cuore …

“ …. sai è facile, facilissimo dire
a una donna: ti amo!
E’ come offrirle un bacio perugina.
Ma credimi quel : ti amo è un qualcosa
di molto di più, è qualcosa da non tradire mai
se l’ami davvero, da non deludere, da non lasciare.
Ecco è questo : il ti amo!
Lo scrivi e ti perdi
lo pronunci e sei nel turbinio di infinite emozioni! “
Vincenzo Calafiore

“ …. Non poter vivere i nostri desideri a volte pesa..” ,
a volte lo penso, lo scrivo pure, lo scrivo… e mentre si riempie la pagina di parole mi rendo conto che è quasi sera e tu non ci sei!
Questa è una verità o almeno così sembrerebbe, non ci sei fisicamente, ma ci sei con tutta quella poesia che hai dentro, con quel sorriso che solo a guardarlo fa bene tanto da far si che la giornata diventi un giorno da ricordare.
Ricordare tutto il tempo assieme sarebbe come scrivere un buon libro, non per la massa, ma solamente per coloro che raccolgono un fiore selvatico da regalare, per coloro che le chiedono … come stai, o che le dicono ti amo o ti voglio bene, sarò sempre con te per sempre.
L’amore non si lascia mettere in un recinto dalle parole stupide!
Quelle parole copiate, parole di altri, parole di altri cuori o di altre maniere di amare una donna! E sai perché? Il linguaggio è una convenzione umana è l’imbracatura di un concetto molto profondo, molto più umano.
Mentre l’amore è qualcosa di immenso, di incontenibile, che va oltre, anche oltre l’esperienza limitata dei sensi e si sottrae a ogni forma di definizione.
Io ti amerò, finché noi alla fine saremo un’anima sola… io bacerò gli orli del tuo cuore, perché sai che ti voglio, morderò le tue labbra, perchè ti voglio, perché ti amo con il cuore, ti stringerò tra le braccia per farti tremare e sarai mia, davvero per sempre!
Con la mia bocca tu sarai mia per sempre!
Guardami, sono io, colui che ti dice sempre per sempre, colui che ti ama, che ti immagina quando non ci sei, che mai tradirà la tua fiducia, dimmi chi mai potrà mai cancellarmi tutti gli istanti che sono accaduti ?
Chi mai potrà negare a questo mio corpo senza più età desiderare le tue mani che lo toccano, i tuoi occhi che lo guardano?
Amore mio, non aver paura non sarai mai sola, rimani in me e nessuno ti vedrà, resta così sempre perché ti voglio guardare solo io, ti ho guardato anche quando non eri per me, quando avevi già scelto. Resta così come sei, abbiamo tutto il tempo per noi, tutta la nostra vita per noi.
C’è che voglio essere solo io a guardarti… come io ti guardo, così come voglio il tuo corpo solo per me, la tua pelle, i tuoi occhi, voglio accarezzarti per sognare, per avere più vita, per sentirmi ancora uomo.
Ti prego continua a amarmi, a desiderarmi come io amo e desidero te.
Non cercarmi altrove io sono qui, non aprire gli occhi per non perdere il sogno di questa nostra lunga notte.
Dove siamo nessuno ci può vedere, nessuno potrà mai trovarci ed io sono vicina a te.
Ti prego amore baciami piano, mi piace guardarti morire tra le mie braccia.
Morirai quando ti toccherò come fosse la prima volta e lo farò con le mie labbra.
Tu non saprai dove e quando potrà accadere ma ad un certo punto sentirai le mie labbra, la sentirai la mia bocca addosso dovunque. Sui tuoi occhi, sentirai la mia bocca sulle palpebre e le ciglia, sulle guance.
L’amore è un istante, questo istante che porta lontano oltre la terra e il letto che conosciamo è,
credimi amore mio, questa sarà vita da adesso, da ieri in poi, sarà, fino alla fine dei miei giorni.
Così ogni uomo dovrebbe viverla la propria donna, basterebbe solo uno … ma ancora e spesso, frequentemente molte donne invece di essere amate, spariscono nel nulla d’una violenza disumana.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin