Tegola sulla Lega: Indagato il governatore lombardo Attilio Fontana

Ancora un terremoto giudiziario che colpisce la Lega di Matteo Salvini. Il governatore Attilio Fontana sarebbe indagato per abuso d’ufficio nell’inchiesta della Dda di Milano che martedì ha portato a 43 misure cautelari di cui 28 arresti. Lo riporta il Corriere della sera. La notizia è stata confermata all’Ansa da fonti qualificate.

La contestazione riguarda la nomina del suo “socio di studio” Luca Marsico a un incarico in Regione. Marsico era candidato con FI alle regionali 2018, ma non era stato eletto.

Fontana potrebbe essere interrogato già oggi, mercoledì 8 maggio, dagli inquirenti. Martedì il presidente della Regione Lombardia aveva fatto dichiarazioni spontanee ai pm in quanto “parte offesa” di una presunta istigazione alla corruzione promossa dall’ex coordinatore provinciale FI di Varese Gioacchino “Nino” Coianello. Il procuratore Francesco Greco però aveva precisato anche che era “in corso di valutazione la posizione di Fontana sull’episodio relativo all’incarico ottenuto in Regione” da Marsico.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin