Milano. Beni comuni: proposta di regolamento all’esame del Consiglio comunale

La Giunta Sala ha esaminato positivamente la proposta di delibera per il Consiglio Comunale per l’adozione del Regolamento sulla disciplina della partecipazione dei cittadini attivi alla cura, alla gestione condivisa e alla rigenerazione dei Beni Comuni urbani. Il regolamento è stato quindi inviato al Consiglio Comunale e, in attesa della discussione prevista nelle prossime settimane, la Giunta ha deliberato la proroga della sperimentazione fino a un massimo di tre mesi.

Diversi gli interventi già realizzati con la partecipazione di decine di realtà territoriali: La riqualificazione di via Abbiati, nel cuore del quartiere di edilizia popolare di San Siro (Municipio 7), con installazione di dissuasori della sosta, arredo e attività di urbanismo tattico su proposta delle associazioni Mapping San Siro (Politecnico di Milano), TempoRiuso, Alfabeti Onlus e la collaborazione di Retake Milano, Laboratorio di quartiere S. Siro e Custodi sociali. Il programma di rimozione periodica del vandalismo grafico nel terminal autolinee di Lampugnano, nel Municipio 8, insieme al concessionario privato, l’associazione Retake Milano e la collaborazione di studenti Erasmus. La creazione di una biblioteca di quartiere in un appartamento confiscato alla criminalità in viale Espinasse 106 (Municipio 8), al termine di un percorso partecipativo con l’associazione Circola e Ascolto Attivo. Un accordo per la cura e la rigenerazione urbana del “Giardino delle Culture”, tra via Morosini e via Bezzecca, nel Municipio 4.

Il programma di cura e gestione delle aiuole e del verde in via Mompiani (Municipio 4), con cittadini attivi dei caseggiati Aler, Laboratorio di quartiere, Custodi sociali, associazione Labsus, Italia Nostra Milano e il sostegno del programma “La città intorno” di Fondazione Cariplo. Gli interventi di urbanistica tattica nell’area di Porta Genova (Municipio 6) a cura della direzione Piano Quartieri e il progetto “Repubblica del Design” in Piazza Alfieri, nei pressi della stazione di Bovisa Fnm, promosso dal Politecnico di Milano Campus Bovisa (Municipio 9) con il contributo alla riqualificazione del quartiere di un’associazione di creativi attiva nella zona. A questi interventi già realizzati si aggiungono altri 13 patti di collaborazione in fase di istruttoria avanzata e prossimi alla stipula dell’accordo e diverse altre proposte sono state già presentate all’Amministrazione Comunale.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin