Quarti di finale di Champions. Juve senza Mandzukic e Chiellini

La Juve si gioca una delle gare più importanti della stagione senza dei giocatori cardine della squadra. L’assenza di Chiellini era risaputa. Inattesa invece quella di Mandzukic, fermatosi per un problema al ginocchio. Juventus-Ajax vale la semifinale Champions e il prolungamento del sogno europeo. Non sarà facile contro l’Ajax, “imbattuto in trasferta” in questa edizione, ma il mister ha più volte sorpreso avversari e tifosi.

“Probabilmente Mandzukic non avrebbe giocato, in attacco può giocare Kean, oppure Dybala, o può essere che non giochi nessuno dei due”. Difficile che ci sia spazio per Douglas Costa, “fuori dai giochi perché non è nelle migliori condizioni”, l’unica certezza è Cristiano Ronaldo, che potrebbe giocare in solitaria in avanti, spinto alle spalle da un centrocampo di qualità e di mobilità. Ma Allegri non ha dubbi: “Dobbiamo essere delle iene”.

“Dobbiamo avere rispetto dell’Ajax quando dovremo difendere e essere più lucidi nel giocare il pallone, cosa che laggiù abbiamo fatto meno bene. Se facciamo queste cose bene passeremo il turno, nonostante le difficoltà” spiega Allegri. Il capitano non sarà Cr7. “Se Dybala gioca sarà Dybala, altrimenti credo Bonucci”.

Douglas Costa è in forse. “Dopo Amsterdam ha avuto un problema al polpaccio e non è nelle migliori condizioni. Speriamo che nella rifinitura mi dia garanzie per averlo mezz’ora. Perché anche mezz’ora o un quarto d’ora diventa determinante”. L’Ajax a Torino stasera potrebbe non disporre di De Jong ma il mister non si sente “sollevato”. “Lui è un grande giocatore e se gioca dovremo sicuramente dargli più pressione. Noi domani dobbiamo passare il turno, con o senza De Jong. Con tutto il rispetto”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin