Come scegliere i migliori infissi per il proprio immobile

Quando gli infissi invecchiano vanno sostituiti. Il cambio va fatto anche in presenza di danni ai serramenti o se si vuole innovare il proprio immobile. Ma come scegliere i giusti serramenti? Homedeal ha messo a disposizione sul proprio portale tutte le informazioni sui diversi tipi di infissi e i loro costi. Si ha modo di scegliere in modo ottimale ricevendo diversi preventivi ad iniziare dai prezzi degli infissi in alluminio passando da quelli in legno e in pvc.

Quali sono i prezzi degli infissi e dei serramenti

Il loro costo varia in base al materiali impiegato, alla tipologia di vetri e in proporzione alle dimensioni. Il costo dei diversi infissi oscilla parecchio in base al materiale. Si trovano infissi in alluminio, in legno, in pvc. Sul portale Homedeal è possibile individuare i migliori professionisti della propria zona così da ricevere preventivi gratuiti e farsi anche consigliare sull’acquisto da fare.

Gli infissi sono le strutture delle finestre, costituite dai telai. Si tratta del posto in cui porte o finestre vengono montati. Le tre tipologie di telaio più in uso sono realizzati in plastica, legno o alluminio. Ciascuno di essi presenta degli svantaggi e dei vantaggi. Ci possono essere benefici in termini di rapporto qualità/prezzo, di isolamento, di manutenzione, di sicurezza, di stile e colore, di ecosostenibilità e di durata media.

Gli infissi in pvc hanno un prezzo più allettante e una durata molto lunga. Inoltre richiedono poca manutenzione e hanno un buon effetto isolante.

Gli infissi in legno isolano molto bene l’abitazione. Permettono così di risparmiare sui costi di riscaldamento. Un infisso in legno con doppi vetri permette un risparmio pari al 25%. Si contribuisce anche ad un ambiente migliore.

Invece gli infissi in alluminio richiedono un investimento maggiore. Tuttavia si ha una struttura solida che richiede poca o nessuna manutenzione. Sovente sono anche riutilizzabili.

Legno e alluminio si combinano e si completano a vicenda. Questa combinazione garantisce un’elevata efficienza grazie all’alto isolamento degli infissi. Il prezzo di questo infisso è superiore.

Il vetro adatto

Il valore di isolamento del vetro è espresso in U, la trasmittanza termica. Minore è il valore U, migliore è l’isolamento. Gli specialisti raccomandano di sostituire appena possibile i vetri singoli con i doppi vetri. Basti pensare che in uno spazio di 20mq si risparmia in media 240 euro all’anno.

Grazie ai doppi vetri meno calore fuoriesce dagli infissi. Quindi si consuma di meno per riscaldare le stanze. A seconda del tipo di vetro, si recupera l’investimento entro 5 o 7 anni. Il risparmio del vetro basso emissivo corrisponde a 24 m3 di gas per ogni mq di vetro.

In aggiunta i doppi vetri aumentano il comfort dell’abitazione in cui passa meno aria fredda attraverso le finestre. I doppi vetri prevengono la formazione di condensa all’interno e sono anche antieffrazione. Si mantiene il calore interno della casa risparmiando sui costi di riscaldamento. E si riducono le emissioni di CO2.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin