Montalto Uffugo Scalo (CS).“ Promuovere la Calabria ”! Il Circolo della Stampa di Cosenza – M.R.Sessa – impegnato nella 2^ Edizione del Progetto Marketing Territoriale.

Una rappresentativa delegazione di Giornalisti del Circolo della Stampa “M.R.Sessa” di Cosenza in visita presso un’Azienda leader : “Molino Bruno SpA”.

 

Il Moderno Impianto Industriale dell’Azienda “Molino Bruno SpA”

Nell’ambito dell’attività promossa dal Circolo della Stampa “M.R.Sessa” di Cosenza vertente su: “Il Marketing Territoriale per Promuovere la Calabria” – 2^ Edizione – è stata effettuata, da una rappresentativa delegazione di giornalisti, una visita presso l’Impianto Molino Bruno SpA, un’importante e storica azienda molitoria che opera nell’ area industriale di Montalto Uffugo Scalo (CS).

L’interesse, per  conoscere più da vicino un’Impresa calabrese leader nel Sud, con primati a livello europeo, ha ‘contagiato’ anche diversi simpatizzanti e familiari dei rappresentanti della Stampa Bruzia.

L’iniziativa – va ricordato –  è stata promossa dal Consigliere del Circolo, Monica Perri e ha registrato la presenza dei vicepresidenti, Franco Mollo e Franco Lorenzo, del tesoriere, Raffaele Zunino, della segretaria, Franca Ferrami, del Consigliere Giuseppe Di Donna e dei giornalisti: Ermanno Arcuri,  Francesco   Aronne,  Roberto   Barbarossa,Franco Bartucci, Donatella Chiodo, Rino Giovinco, Beniamino Morrone, Nicola Perrelli, Enzo Pianelli (componente del Collegio dei Probiviri), Antonio Sergi, Elly Sirianni, Zaira Sorrenti e Vincenzo Baffa Trasci.

 Ad attendere, con simpatia e cordialità, la nutrita delegazione del Circolo, l’Amministratore dell’Azienda, Agostino Bruno.

L’Amministratore dell’Azienda, Agostino Bruno

Il programma della visita è iniziato con una breve illustrazione delle caratteristiche tecnologiche e sui processi di lavorazione dell’impianto,con puntuali accenni sulla graduale trasformazione economico-sociale del contesto territoriale di riferimento dell’azienda familiare. Un’azienda, ha sostenuto, che ben presto s’è trasformata in privilegiato testimone dei mutamenti agro-produttivi di Calabria e più in generale dell’agro-industria dell’Italia.

Prima di accedere ai diversi ambienti di lavorazione, i partecipanti hanno avuto modo di seguire un corso per la preparazione della pizza, a cura del maestro pizzaiolo Michele Intrieri. Una figura professionale ben inserita nella dimensione dell’Impresa, con una spiccata funzione pratico-educativa e formativa. Una volta in sede di degustazione s’è proceduto alla consegna degli attestati.

La Delegazione dei Giornalisti e Simpatizzanti in Visita all’Azienda “Molino Bruno”

Raggiunti i diversi ambienti tecnologici, Bruno,  ha fatto riferimento alle diverse fasi salienti dell’affermazione dell’Azienda, in un mercato sempre più complesso e delicato, come quello della molitura e del prodotto finale ( farine). Una vera e propria  strategia improntata sempre nell’ottica di realizzare il perfezionamento delle attività, per andare incontro alle diverse esigenze del mercato.

Infatti, ci sono linee differenziate del Molino Bruno che si rivolgono all’uso domestico, industriale e artigianale, per le più svariate produzioni da forno, dalla panificazione tradizionale, alla pizzeria e alla pasticceria.

Un paziente e certosino lavoro, con risorse umane preziose e professionalizzate, per continuare a soddisfare una clientela sempre più esigente, per sostanziare il mercato con una serie di nuovi prodotti di qualità certificata, sia per il mercato professionale sia per quello consumer.

Un impegno aziendale a tutto campo, con un immenso lavoro ma anche con meritate soddisfazioni e attestazioni di fiducia e riconoscimenti di un ruolo d’impresa, che ha nei processi di filiera l’obiettivo cruciale di perseguire la Qualità Totale Certificata dei prodotti.

Altro Particolare della Visita all’ Interno dell’ Impianto

La “Molino Bruno ” – afferma Agostino Bruno, l’Amministratore, erede dell’antica Famiglia  –  è una realtà che viene da lontano. Presente nel Comune di Rose (CS) già dal 1902 (sono quasi 118 anni) con un mulino alimentato da una turbina per la produzione di energia elettrica che veniva azionata ed alimentata ad acqua che proveniva da un torrente. Durante le stagioni di secca (estive) del torrente per poter mandare avanti il mulino la famiglia Bruno aveva acquistato un antico motore diesel di origine Olandese, mono cilindrico, con avviamento tramite candelotto di dinamite per l’accensione, per generare energia elettrica.

La nostra Famiglia – riferisce orgoglioso Bruno – è proprietaria ancora oggi di un antico mulino storico ad acqua composto da una doppia macina che si trova nel Comune di Luzzi  (CS), in località Petrini, che risale circa a 1.000 anni fa.

L’Antico Molino della Famiglia Bruno

Il mio Bisnonno Angelo e mio nonno Agostino con i miei zii Salvatore, Giovanni e Quintino nel 1944 acquistarono un lotto di terreno nella zona di Via Panebianco a Cosenza ed iniziarono la costruzione del nuovo mulino che sarà ultimato nel 1948 con una potenzialità all’epoca molto alta: di 500 ql di macinazione nelle 24 h, poi passata a 2.500 ql nelle 24 h, negli anni 90.Nel 1998 l’Azienda – informa l’Amministratore – acquista un terreno nella zona industriale di Montalto Uffugo (CS) per avviare la costruzione di un nuovo mulino, che sarà ultimato nel 2002, con una potenzialità di 2.500 ql di macinazione nelle 24 h. L’attuale società per azioni è amministrata dalla quinta generazione della famiglia Bruno.Le più moderne tecnologie di automazione utilizzate consentono l’abbattimento di ogni rischio per la salute, l’ambiente e la produzione di farine di elevata qualità. Ogni fase di lavorazione è sottoposta a verifiche rigorose,  grazie al nostro laboratorio d’analisi.

Viene spontanea la domanda, che subito rivolgiamo ad Agostino Bruno: ci può, brevemente, indicare la ‘Filosofia Aziendale’ dell’Impresa?

La produzione di farina di grande qualità nel rispetto della tradizione, dell’ ambiente, della sicurezza dell’attività, con l’utilizzo di tecnologie all’ avanguardia, il tutto con umiltà.

Un Particolare dell’Impianto di Lavorazione

Ci può informare, nelle grandi linee, sugli obbiettivi futuri dell’Azienda “Molino Bruno”?

L’Amministratore tiene a fare una significativa premessa: “Tutto è mutato in più di cento anni di storia: le persone, le forme societarie,le tecnologie ma l’idea di produrre sempre farine di grande qualità ha attraversato il tempo indenne da ogni corruzione”. Ecco, di seguito, quanto è nei nostri programmi in termini di nuove realizzazioni: – Mulino a pietra automatico completo di pulitura per la materia prima con una potenzialità di 400 kg ad ora (H) per la produzione di farine di grano tenero e duro, riso, avena, mais, farro, oppure farina di fave, lenticchie etc.- Impianto di miscelazione farine con aggiunta di micro e macro ingredienti con una potenzialità di 150 ql ad ora (H) per la produzione di farine ai multi-cereali, pinsa, e vari semilavorati per le produzioni da forno. – Impianto di insaccamento da kg 25/50 composto da due bocche automatiche per le farine ed una bocca automatica per le farine integrali, tipo 1 e 2, multi-cereali, pinsa e semilavorati etc. Altro previsto nella nuova progettazione:- Magazzino per aumentare lo stoccaggio delle farine con una capienza di circa 4.000 ql.-Impianto fotovoltaico da circa 200 KW per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per alimentare e soddisfare i consumi dei nuovi impianti appena descritti.

Il saliente pensiero sulla visita del Presidente del Circolo della Stampa “M.R.Sessa”, Franco Rosito.

“Conoscere il proprio territorio anche dal punto di vista produttivo – ha commentato il Presidente Franco Rosito – è fondamentale per saperne raccontare le potenzialità di sviluppo. Iniziative come queste vanno nella giusta direzione: ci aiutano a capire meglio le dinamiche economico-sociali in atto, non solo nella nostra Regione”.

Da Casali del Manco (CS), 26.03.2019

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin