Carte Conto – Quali sono i vantaggi e gli svantaggi

123

Negli ultimi anni è in continua crescita il numero di persone che per la gestione del proprio denaro e dei propri risparmi si affida alle carte conto, ovvero strumenti che possono essere considerati, per alcune funzionalità, come alternative ai classici conti correnti bancari. La loro grande diffusione è anche dovuta ai bassi costi di gestione a carico degli utenti e alla loro praticità.

Cos’è una carta conto?

Si tratta in breve di una carta prepagata dotata di un codice di identificazione IBAN (International Bank Account Number) univoco, che garantisce al titolare una serie di servizi similari a quelli di base di un conto corrente. “Ricaricabile” in quanto l’utente deve provvedere di volta in volta a caricare sulla carta il denaro di cui ha bisogno per eseguire delle transazioni, con la conseguenza che l’importo massimo che può essere speso è costituito dall’ammontare complessivo del denaro presente sulla carta. Facendo riferimento all’ampia categoria delle carte prepagate, è bene porre l’attenzione sulle differenze tra le semplici carte ricaricabili e le carte con iban. Queste ultime garantiscono al titolare un’estesa operatività con servizi tipicamente analoghi a quelli dei tradizionali conti correnti. Si pensi all’accredito mensile dello stipendio o della pensione, al pagamento di Mav, Rav o tributi, o ad esempio, anche alla domiciliazione delle utenze. Un esempio di carta conto può essere la Genius Card, la prepagata emessa da UniCredit (per approfondimenti: http://www.cartedipagamento.com/genius-card.htm), o ancora Conto Tascabile di CheBanca e la Enjoy di Banca Ubi. Queste non devono essere confuse con le comuni carte ricaricabili che, a fronte di una ridotta operatività, sono generalmente senza canone annuo. Consentono al cliente di effettuare acquisti presso i negozi fisici, siti online e prelevare contanti in Italia e a volte anche all’estero. Un esempio di carte ricaricabile semplice è la Postepay Standard di Poste Italiane. Proprio in base alle caratteristiche di ciascun tipo di carta, alcune possono essere utilizzate dalla clientela come un semplice mezzo di pagamento, altre invece per gestire i propri risparmi. Generalmente, i circuiti di pagamento delle carte prepagate con Iban sono MasterCard e Visa Electron.

Quali sono i vantaggi?

Ad oggi, la fortuna delle carte conto è riconducibile ad una pluralità di aspetti. Innanzitutto, si tratta di uno strumento accessibile a chiunque sia interessato, poiché a differenza dei tradizionali conti bancari può essere richiesto anche da cattivi pagatori e protestati. Come anticipato, offre agli utenti un panorama di servizi esteso, come ad esempio verificare in tempo reale il saldo disponibile per mezzo dell’accesso diretto al servizio di internet banking e può essere utilizzato come strumento di pagamento alternativo al contante in qualsiasi esercizio commerciale in Italia e all’estero o per lo shopping online. Costituisce inoltre uno strumento pratico, sicuro ed economico per gestire in modo attento il proprio denaro, in quanto evita di trasportare ad esempio durante un viaggio, troppo denaro contante.