Crotone, eventi atmosferici novembre 2018: i danni provocati dal tornado alle Aziende per decine di milioni non riconosciuti dallo Stato

centro commerciale

Il danno subito dalle Aziende nel novembre scorso dal tornado non sono stati riconosciuti dallo Stato e quindi dopo il danno anche la beffa è ciò che si può affermare sapendo della decisione governativa.
“La notizia del mancato riconoscimento dello stato d’emergenza per gli eventi atmosferici di novembre ci stupisce e ci preoccupa – ha affermato Michele Lucente presidente Confindustria Crotone – e venuto a conoscenza della decisione della Presidenza del Consiglio dei Ministri dipartimento protezione civile ci siamo attivati con la regione ed il Comune per individuare il percorso necessario a tutelare le aziende colpite dal tornado. Abbiamo anche sentito le parlamentari del territorio. Il presidente di Unindustria Calabria, Natale Mazzucca, ha scritto al Ministro Luzzi e contiamo di avere a breve una risposta”.
Disapprovazione per il mancato riconoscimento dei danni subite dalle Aziende anche da parte del consigliere comunale e presidente del Pd provinciale Mario Galea che a nome del partito ha dichiarato:
“Pur con due parlamentari del territorio del Movimento che fa parte dell’attuale Governo, la nostra Città che nel novembre scorso fu colpita da una calamità naturale non è riuscita ad ottenere quanto, a pochi giorni dall’accaduto, gli era stato promesso per aiutare le aziende colpite dal tornado. Sento il dovere civile e politico di denunciare il grave atteggiamento voltagabbana e il tradimento perpetrato dalle Parlamentari Barbuto e Corrado – ha affermato Galea – ai danni della nostra comunità”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin