Bologna. Il camionista Cesare Bondoni morto schiacciato a Vezzano

Tragedia sul lavoro oggi a Vezzano in provincia di Trento. Cesare Bondoni, 57 anni, camionista originario della provincia di Ferrara ma residente a Bologna, è morto schiacciato dal suo camion.

Il cinquantenne è stato travolto dal proprio mezzo, mentre stava lavorando ad attaccare il rimorchio. L’incidente è avvenuto in un parcheggio vicino a un bar, quando l’uomo ha cercato di fermare la motrice che ha iniziato a muoversi senza controllo. Ha tentato di salire a bordo, ma il camion l’ha travolto e sbalzato giù dalla strada.

Il camion adibito al trasporto di legname era in sosta nella piazzola in località al Bersaglio a Vezzano. Era arrivato a Vezzano alle 6 del mattino, lasciando il rimorchio in sosta, diretto con la motrice a Riva del Garda per scaricare. Al suo ritorno, verso le 9.30 aveva iniziato l’operazione di aggancio del rimorchio alla motrice, quando il mezzo si è messo in moto.

Bondoni ha tentato di bloccare il camion salendo sulla motrice ma è stato sbalzato nella scarpata sottostante. Nel movimento il camion ha divelto il parapetto facendo cadere delle pietre e si è fermato in bilico sulla scarpata. Sul posto, sono accorsi i sanitari con ambulanza e elicottero, ma non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin