Sigarette elettroniche: tutto quello che c’è da sapere

Chi ha iniziato ad usare la sigaretta elettronica se n’è letteralmente innamorato. Svapare in Italia è diventata una tendenza che si è consolidata negli anni. Il dispositivo progettato per simulare e sostituire i sistemi tradizionali per fumare derivati del tabacco, ha avuto un riscontro ben oltre le aspettative.

L’attività di negozio di sigarette elettroniche è divenuta nel tempo sempre più diffusa, sia in punti vendita fisici, sia in shop online. Ci sono imprese che hanno abbinato il tradizionale all’ e-cig. Ad esempio Tabaccheria Manzocchi, di proprietà di Alessandro e Dario Manzocchi, situata in via Vincenzo Monti 2 a Castello di Brianza (Lecco), ha aperto il negozio online Digital-Fog.

Le sigarette elettroniche: i segreti di un successo

Il segreto del successo è nella miscela che viene fatta vaporizzare, passando dallo stato liquido a quello di vapore, per effetto del calore. Le cartucce singole contengono tra 6 e 24 mg di nicotina. Altri modelli possono esserne privi e rilasciare solo un vapore aromatizzato. Ciascun dispositivo è formato da un sistema elettronico di vaporizzazione (atomizzatore), da batterie ricaricabili, da controlli elettronici e da cartucce contenenti il liquido che viene vaporizzato.

Come funzionano le e-cigarette

L’atomizzatore riscalda una soluzione liquida. Questa contiene percentuali variabili (in base al modello) di nicotina, aromi ed altri prodotti chimici. Per via del calore, tale miscela viene trasformata in vapore. Questo, una volta inalato da colui che svapa, fa provare la sensazione simile a quella associata all’uso delle sigarette o dei metodi tradizionali per fumare il tabacco.

Con le sigarette elettroniche però non c’è combustione. In questo modo non si generano i residui tossici dovuti a questo processo. Pertanto le e-cig sono decisamente più sicure dei prodotti tradizionali usati per inalare il fumo.

La nascita delle sigarette elettroniche

Il tema del fumo dalla metà degli anni Cinquanta è stato affrontato sul piano medico e salutistico. Numerosi studi, infatti, hanno confutato la correlazione tra fumare e malattie a carico dell’apparato respiratorio. Inoltre il fumo nuoce gravemente alla salute, soprattutto alle persone che sono in condizioni già precarie.

Il fumo delle sigarette di tabacco è vietato per i minorenni, almeno in Italia. Viene sconsigliato il fumo a persone affette da determinate patologie. Sono nate diverse iniziative per incentivare i fumatori a smettere.

Nel 2003 il farmacista cinese Hon Lik ha sviluppato la sigaretta elettronica. Infatti suo padre, un forte fumatore, morì di cancro ai polmoni. Hon Lik applicò il suo brevetto alla sigaretta elettronica introdotta nel mercato orientale da parte della Holdings Golden Dragon. Poi venne ribattezzata Ruyan per renderla più rappresentativa del prodotto. Infatti il termine significa “quasi come il fumo”. La Ruyan è diventato nel tempo uno dei più grandi produttori mondiali.

Anche il Dr. Sam Han della Cixi E-CIG Technology ha sviluppato delle invenzioni relative alla tecnologia della sigaretta elettronica. Esse includono quattro brevetti negli USA e due in Cina. Dopo la distribuzione delle sigarette elettroniche Ruyan e Cixi E-CIG in Asia, i prodotti hanno iniziato ad essere venduti in quantità notevoli anche via web.

In Europa il prodotto ha guadagnato popolarità nel Regno Unito grazie a Greg Carson. Questo è stato il primo ad introdurre in occidente la sigaretta elettronica Electro Fag. Da lì il mercato è letteralmente esploso diffondendosi a macchia d’olio anche in Italia.

Come funzionano le e-cigarette

Il consumatore di e-cig inala mediante il filtro. Il flusso d’aria attiva un sensore presente nella batteria, che così viene attivata. Il vaporizzatore riscalda la soluzione liquida presente nella cartuccia. In contemporanea, si attiva un led all’estremità della sigaretta elettronica che simula il colore della combustione di una sigaretta convenzionale.

L’utente ha così uno sbuffo di gas caldo, che inala come fosse fumo di tabacco. Nel corso dell’espirazione, il vapore, mediante la presenza del glicole propilenico (PEG), simula la sensazione visiva. Il vapore emesso dal dispositivo si disperde in modo rapido. Come sottolineato Alessandro e Dario Manzocchi, fondatori del negozio online Digital-Fog, questo mondo è ancora del tutto inesplorato e i margini di crescita del settore sono piuttosto notevoli.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin