Perché tanti artisti rap scelgono un’agenzia come la Tsunami Flow?

Spesso sorge un dubbio, soprattutto tra i numerosi artisti che fanno della musica la loro unica ragione di vita, ovvero quella di come in tanti riescano ad organizzare concerti unici, indescrivibili, in grado pur sempre di lasciare il segno nel cuore e nella mente delle persone. Più che altro ci si interroga su quale sia la strada giusta da percorrere per riuscire ad ottenere buoni risultati in termini di visibilità; spesso si parte proprio da qui per organizzare una fanbase destinata poi a crescere nel tempo e chiaramente non è semplice, soprattutto se teniamo conto che ad oggi, nel panorama rap, ed hip hop, la concorrenza è a dir poco spietata.

Serve la giusta motivazione, il sapersi porre degli obiettivi, credere fortemente in quel che si fa e poi affidarsi ad una realtà ben avviata, proprio come la Tsunamiflow, ovvero un’agenzia nata per organizzare eventi a supporto di tanti artisti del panorama musicale; in questo settore non sono ammessi errori, qualunque evento dev’essere completo e curato sotto ogni punto di vista, ma per distinguersi serve tanta passione, un elemento che per i ragazzi del team non può mancare! Questa realtà si è distinta negli ultimi anni perchè è stata in grado di supportare molti artisti, riuscendo persino a scovarne di emergenti sui quali scommettere, ma al tempo stesso l’organizzazione di ogni singolo evento è stata impeccabile, compresi i numerosi live di cantanti che si sono esibiti in tutta Italia.

Tra i nomi più noti ce ne sono alcuni che oggi possono vantare una fanbase incredibile, a partire da Enzo Dong, passando poi per Gionny Scandal, Low Low, Laioung, concludendo poi con Vacca e due giovani di indiscusso valore, in riferimento a Mostro e Nayt. Questi sono solo alcuni artisti, la lista è decisamente più lunga, ma per ogni ragazzo la Tsunami Flow ha sempre scelto il percorso giusto, permettendo loro di esprimersi al meglio e chiaramente anche di ottenere maggior visibilità nel tempo.

Lo sapevi che la Tsunami Flow è nata a Torino?

Ebbene si a Torino nacque tutto, ma in questi anni è riuscita a fare passi da gigante, supportando tantissimi artisti e riuscendo a conquistarsi una bella fetta di mercato; solo con i giusti sacrifici e tanta professionalità si possono ottenere risultati, che nel loro caso gli hanno permesso di espandersi anche a Milano, Napoli e Roma, la nostra bellissima Capitale. I loro artisti hanno suonato in tanti locali, soprattutto da esordienti, alcuni di questi hanno significato molto, basti pensare allo Xò Cafè, senza dimenticare affatto il Goganga, arrivando poi allo Zoobar, il Traffic, il Defrag ed il Music Melody Bar.

Si è lavorato molto in questi anni, tra gli eventi degni di nota si ricorda quello che vide Fedez come protagonista assoluto nel 2011 a Torino, a quei tempi il neo sposo di Chiara Ferragni era solo un ragazzo che sognava e che sfruttava la sua passione per farsi conoscere, ma le sue potenzialità in pochissimo tempo le abbiamo notate proprio tutti, ed a quei tempi non era conosciuto per molti brani, forse uno dei più apprezzati fu Ti porto con me. Bella anche l’esperienza con Ghali, ci spostiamo quindi al 2015 con una bella performance presso il Barrio’s Cafè a Milano; anche in questo caso il ragazzo era molto giovane, lontanissimo da quello che oggi tutti conosciamo, ma la serata fu piacevole, il pubblico si divertì molto e lui fu felice di farsi notare con il brano Optional e Cazzo Mene, creati in precedenza con il gruppo Troupe D’Elite.

La Tsunami Flow ha spinto svariati artisti. Ce ne sarebbe da fare una lista lunghissima, ma sicuramente tra i più noti troviamo Sfera Ebbasta, Bassi Maestro, Fred de Palma, la Dark Polo Gang, Achille Lauro e tanti altri ancora per una storia memorabile!

Come contattare la Tsunami Flow?

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin