Allievi Voltana. Il calciatore Rendy Tamaku Mbunga muore dopo l’allenamento

Un grave lutto ha colpito il mondo dello sport ravennate. Un ragazzino di 14 anni residente a Conselice è morto in ospedale, a seguito di un problema pare di natura cardiaca, al termine degli allenamenti con la squadra di calcio degli allievi di Voltana di Lugo. Un dirigente della società, insieme ai genitori del calciatore, è subito andato in ospedale a Lugo, dove era stato trasportato. Il ragazzino, che abitava nella vicina Conselice, si è accasciato vicino a una fontanella adiacente al campo sportivo.

Il quattordicenne è stato subito soccorso dagli operatori del 118 che gli hanno fatto le manovre rianimatorie per poi portarlo all’ospedale. Qui in seguito è arrivato anche il comandante della stazione Carabinieri di Voltana per coordinare i rilievi di legge e le relative indagini.

Rendy Tamaku Mbunga aveva 14 anni ed era residente a Conselice con la sua famiglia. Si era allenato come al solito con i suoi compagni e tutto sembrava essere andato bene. Le sue condizioni hanno iniziato a peggiorare al termine dell’allenamento, dopo la doccia, quando il giovane ha cominciato a sentirsi male. I compagni hanno allertato gli adulti presenti che, constatata la grave situazione, hanno chiamato il 118. I soccorsi, la disperata corsa in ospedale e poi il decesso che ha scosso profondamente Ravenna e provincia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin